Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

TANTI SENZA BIGLIETTO

Chelsea-Napoli, si teme per l'ordine pubblico


Chelsea-Napoli, si teme per l'ordine pubblico
13/03/2012, 10:03

Da oggi Londra comincerà a colorarsi d’azzurro. In giornata sono infatti previste le prime partenze dei sostenitori del Napoli diretti allo Stamford Bridge. Logicamente, il grosso della tifoseria azzurra arriverà in Inghilterra domani, a poche ore dalla sfida con il Chelsea. Cinque i charter che prenderanno il volo da Capodichino, ma sono in tanti ad essersi organizzati in maniera autonoma acquistando biglietti aerei dalle località più disparate, comprese Ancona e Lamezia Terme.
Passione e timori - La carica dei 5000 è pronta per mettersi in viaggio, ma non tutti raggiungeranno Londra con in mano il biglietto per lo stadio ed in tanti hanno invece acquistato tagliandi di settori diversi rispetto a quello riservato agli ospiti. Ecco perché c’è più di qualche timore per l’ordine pubblico.

«Chi non ha il biglietto resti a casa—ha detto il Questore di Napoli, Luigi Merolla, a Radio Kiss Kiss—.Sono in contatto con la polizia inglese, attraverso il Consolato britannico, e da parte loro c’è preoccupazione: 2.000 tifosi al seguito senza tagliandi possono costituire un pericolo. A Londra ci sarà massima allerta e sarà già difficile la vita per chi ha un biglietto diverso dal settore ospiti, figuriamoci per chi non ce l’ha proprio». Lo scorso anno a Liverpool furono almeno 300 i napoletani che non riuscirono ad entrare ad Anfield poiché non furono ammessi nelle tribune destinate ai tifosi dei Reds. La storia potrebbe ripetersi, ragion per cui in tanti proveranno a nascondere la propria fede calcistica ai varchi dello stadio nel tentativo di accedere all’interno dello Stamford Bridge.

FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©