Sport / Calcio

Commenta Stampa

Champions League

Chiellini: "Grande delusione, obiettivo sfumato"

Il difensore dopo il ko col Galatasaray

Chiellini: 'Grande delusione, obiettivo sfumato'
11/12/2013, 17:28

ISTANBUL. Giorgio Chiellini è distrutto e sconfortato dopo la sconfitta costata gli ottavi di finale di Champions League. "Proviamo una grande delusione prima di tutto, perche' non siamo riusciti a centrare un obiettivo che per noi era importante come il raggiungimento degli ottavi di finale". Questo il commento del difensore della Juventus, Giorgio Chiellini, dopo la sconfitta per 1-0 sul campo del Galatasaray, che è costata ai bianconeri l'eliminazione dalla Champions League. Una partita giocata su un campo in condizioni pietose: "Mi spiace perche' oggi non ce la siamo neanche potuta giocare perche' si e' giocato a tutto, tranne che a calcio -sottolinea lo juventino-. Il campo come avete visto tutti era impraticabile. Mi dispiace perche' forse potevamo arrivare, anzi, dovevamo arrivare qua a Istanbul in vacanza e non a giocarci la vita. Abbiamo pagato un episodio, potevamo fare gol prima. Era una partita che poteva finire tranquillamente 0-0. Niente, e' andata cosi', rimane l'amaro in bocca per questo percorso". Chiellini prova a spiegare i motivi di questo scarso rendimento della Juve in Europa dove ha ottenuto solo una vittoria in 6 partite: "I due principali errori sono stati Copenaghen e Galatasaray, ma all'andata, dove ci siamo fatti rimontare una partita che avevamo vinto. Ieri, sinceramente, per come stava andando la partita, fino a quando si e' potuto giocare a calcio, non abbiamo preso neanche un'azione in mezz'ora, diventava difficile farci gol e riuscivamo sempre ad entrare, quando si parlava di giocare a calcio. Oggi abbiamo provato e gia' nei primi due minuti si e' visto che non si riusciva a fare un passaggio e ci siamo adeguati. Ci e' andata bene fino all'86' e poi purtroppo qualche situazione, qualche mischia la concedi e siamo stati un po' sfortunati a prendere gol".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©