Sport / Calcio

Commenta Stampa

Non c'è offside, Chievo penalizzato

Chievo-Juve: regolare Paloschi, ma basta con i soliti commenti


Chievo-Juve: regolare Paloschi, ma basta con i soliti commenti
26/09/2013, 09:56

Ci risiamo. Arriva la prima svista stagionale pro Juve e tutti a parlare di campionato falsato, di errori imperdonabili. Ma andiamo con ordine e vediamo i fatti.
A inizio ripresa, sull'1-1, Paloschi ribatte in rete una respinta corta di Buffon: posizione regolare, ci sono tre juventini a tenere in gioco l'ex Milan (c'è Thereau in offside, ma non entra nell'azione e non copre la visuale al portiere), ma l'arbitro annulla su segnalazione del guardalinee.
A fine gara Paloschi manifesta tutta la sua amarezza per quella che è sembrata un'ingiustizia anche in diretta; Sannino accetta la decisione e l'errore con un fair play straordinario.
L'errore c'è ed è clamoroso, situazioni molto più complesse sono state risolte meglio, ma il punto è uno: non si può sempre e comunque parlare di cattiva fede, forse si può parlare ancora oggi di sudditanza (e neanche troppo). Chi ritiene che il campionato sia falsato, offende la propria intelligenza continuando a seguirlo: gli errori fanno parte del gioco, arbitri e guardalinee non sono infallibili e non hanno un compito per nulla semplice, bisogna lasciarli lavorare serenamente. 

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©

Correlati