Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA CONSAPEVOLEZZA

"Ci sentiamo forti, presto discuterò il rinnovo"


'Ci sentiamo forti, presto discuterò il rinnovo'
07/10/2010, 13:10

E' sereno e molto contento per come stanno andando le cose a lui e alla squadra, Michele Pazienza. In sala stampa il centrocampista azzurro dice la sua su dove può arrivare questo gruppo, come si stanno integrando i nuovi ed è molto fiducioso in vista della trattativa per il rinnovo del suo contratto.
"Rispetto allo scorso anno siamo più o meno gli stessi e la nostra forza è proprio questa. Il mister è stato bravo a mettere insieme i vecchi con i nuovi arrivati e soprattutto a metterci tutti nelle condizioni di dare il massimo. Noi dobbiamo solo trovare continuità di risultati. Siamo sicuri di potercela giocare contro tutti, abbiamo fiducia e ci sentiamo forti, ma è presto per parlare di obiettivi. La nostra forza è il lavoro, è l'umilità. Solo lavorando bene durante la settimana e restando con i piedi per terra si può far bene contro qualsiasi avversario."
Il gruppo è compatto.
"Mettere insieme 20-25 persone di età diversa e che la pensano diversamente non è facile. Quello che ti aiuta è il risultato. Noi dobbiamo continuare così e pensare solo alle nostre capacità, senza guardare alle altre squadre, senza disperdere energie. A questo proposito devo dire che il turn over sta funzionando bene, serve dare a chi gioca meno la possibilità di mettere minuti nelle gambe. Basta guardare Yebda, è in netta ripresa. Contro la Roma ha giocato molto meglio rispetto alla prima partita. Sono sicuro che più metterà minuti nelle gambe più potrà essere importante e decisivo per questa squadra."
Il miracolo Napoli quanto può durare?
"I miracoli nel calcio non esistono. Stiamo bene, lavoriamo e siamo riusciti a sfruttare al massimo la fiducia e l'abilità dell'allenatore."
Il Napoli ormai dallo scorso anno viaggia nei primi posti della classifica.
"Lo scorso anno abbiamo fatto qualcosa di eccezionale, il difficile però arriva adesso, il difficile sarà riconfermarsi. Gli avversari ti conosco e sanno come comportarsi e quindi tutto diventa più difficile. Noi siamo una grande squadra con alcuni giocatori che ci fanno fare il salto di qualità. Siamo forti, ma dobbiamo sempre ragionare da piccola, non possiamo pensare di essere l'Inter."
Pazienza da quando è arrivato Mazzarri vive un periodo straordinario.
"Quando giochi sempre la fiducia aumenta e ti riescono cose che non sempre vengono quando si gioca una volta al mese. Io in questo momento sto in un bel periodo grazie soprattutto alla fiducia che mi ha dato il mister."
Molti parlano di nazionale.
"Non esiste giocatore che non sogni la nazionale. E' normale che un giorno mi piacerebbe almeno una volta indossare la maglia azzurra."
La trattativa per il rinnovo a che punto è?
"Per il contratto io sono sereno. Ho parlato ieri con il direttore: lui mi ha detto che la società ha fiducia in me, io gli ho ribadito la mia voglia di restare. Credo che presto ci incontreremo e discuteremo di tutto."

Commenta Stampa
di dall'inviato a Castelvolturno Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©