Sport / Vari

Commenta Stampa

CICLISMO: AL GIRO D'ITALIA BENNATI BEFFA BETTINI


CICLISMO: AL GIRO D'ITALIA BENNATI BEFFA BETTINI
19/05/2008, 10:05

Tappa da Civitavecchia a San Lorenzo, di 218 Km. La tappa è senza asperità degne di rilievo, per cui il grosso del plotone rimane tutto insieme. All'inizio scattano Krivtsov e Buffaz, che trovano un buon accordo e riescono ad accumulare 8 minuti di vantaggio sul gruppo, prima di cominciare a perdere terreno per poi essere assorbiti a poche decine di chilometri dal traguardo. A 30 Km. dall'arrivo, brutto incidente per Filippo Savini, che finisce in un canale a bordo strada, scontrandosi contro un muretto di cemento (nella foto). Prova a ripartire, ma dopo poche centinaia di metri è costretto ad arrendersi e a salire sull'ambulanza. A 15 Km. dall'arrivo, partono la maglia verde Sella, la maglia ciclamino Riccò e la maglia iridata Bettini, ma è un tentativo senza speranza. Così si arriva in gruppo, senza che si sia riusciti a costruire un "treno" per nessuno degli specialisti. Gatto parte da quasi un chilometro, tentando di sorprendere gli altri, ma Bennati e Zabel lo superano. Ai 150 metri parte Bettini, con uno sprint fantastico; il campione del mondo supera Zabel, ma non riesce a fare lo stesso con Bennati, che vince la tappa, con Bettini secondo per pochi centimetri (curioso il fatto che dopo l'arrivo i due ciclisti si sono guardati e parlati, per capire chi di loro aveva vinto) e McEwan terzo.

In maglia rosa resta Visconti, così come in tutta la classifica generale non ci sono cambiamenti di rilievo, come non ce ne sono nelle altre classifiche. Solo in quella a punti, abbiamo Bennati che con la vittoria ottenuta supera nuovamente Riccò, e gli soffia la maglia ciclamino.

Oggi il Giro riposa. Domani c'è la cronometro da Pesaro ad Urbino. Sono solo 39,4 Km. ma con numerose salite dopo i primi 20 km. in piano; e con un chilometro finale con pavè e in salita con pendenze che arrivano anche al 13%

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©