Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Citroen all’edizione 2012 del Rally del Messico


Citroen all’edizione 2012 del Rally del Messico
19/03/2012, 15:03

L’edizione 2012 del Rally del Messico ha tenuto gli spettatori col fiato sospeso fino alla fine. Con la 69ª vittoria della loro carriera Sébastien Loeb e Daniel Elena si confermano due fuoriclasse. Il Citroën Total World Rally Team segna un punteggio perfetto grazie al secondo posto di Mikko Hirvonen e Jarmo Lehtinen. Loeb e Hirvonen rimangono ai primi due posti del Campionato del Mondo Piloti, e Citroën allunga la distanza nella classifica Costruttori.  La terza giornata del Rally del Messico era molto temuta dai concorrenti, anche se più corta rispetto alle prime due. Dopo un “aperitivo” costituito da un quarto e ultimo passaggio nella super speciale dell’autodromo di León, gli equipaggi affrontavano il Guanajuatito e i suoi 54,30 chilometri! Forti di un ottimo vantaggio nella classifica generale, Sébastien Loeb e Mikko Hirvonen sceglievano di non rischiare troppo e risparmiare i pneumatici per la Power Stage; le numerose uscite di strada di questa 22ª speciale davano ragione ai piloti Citroën. Quasi suo malgrado, Mikko Hirvonen segnava il miglior tempo nella crono, sette decimi davanti a Sébastien Loeb. Nella Derramadero, penultima speciale, Sébastien Loeb conquistava un altro scratch e nella Power Stage l'otto volte Campione del mondo andava all’attacco del secondo tempo e dei due punti di bonus. «È stato un weekend perfetto», dichiarava Seb tornando al parco assistenza. «So che Daniel teneva molto a questa 69ª vittoria. È stato un rally molto difficile e ho dovuto attaccare per distanziare Mikko. Quando ce l’ho fatta, è stato più semplice gestire la gara, ma sono sempre restato in guardia. Un testa coda o una foratura possono capitare da un momento all’altro e rovinare una corsa. Un inizio di stagione secondo la tradizione : una vittoria a Montecarlo, un risultato medio in Svezia e una vittoria in Messico. Speriamo di continuare così!» Mikko Hirvonen, arrivato secondo come in Svezia, dichiarava soddisfatto: «Questa doppietta è un risultato formidabile per il team. Seb era il più forte, e ha vinto un duello in cui ho avuto le mie occasioni. Questi tre giorni di gara mi hanno permesso di migliorare; poco a poco sto adattando la mia guida alle specificità della DS3 WRC. Davvero un buon  weekend, che lascia ben sperare per una stagione interessante. » «I nostri due equipaggi hanno soddisfatto le nostre aspettative», aggiungeva Yves Matton, Direttore di Citroën Racing. « Un rally molto difficile fino alla fine. Un’ulteriore conferma della perfetta affidabilità delle DS3 WRC , frutto del lavoro di tutto il team Citroën Racing. Oltre alle due vetture del Citroën Total World Rally Team, vorrei sottolineare le prestazioni di Nasser Al-Attiyah et Thierry Neuville. Nasser ha fatto una gara intelligente mettendo a frutto la sua esperienza nei rally-raid. Thierry non ha portato a casa il risultato, è rientrato in gara con il regolamento Rally 2, ha dimostrato tutto il suo potenziale su terra, e potrà sfruttare l’esperienza fatta già a partire dal Rally del Portogallo.»

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©