Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

City devastante: il Napoli reagisce tardi -video


.

City devastante: il Napoli reagisce tardi -video
18/10/2017, 12:22

Il Napoli rischia di naufragare a Manchester sotto i colpi non dell'uragano Ophelia ma di quelli dei giocatori del City.

Trenta minuti iniziali dove il Napoli non è riuscito a fermare l'avanzata del City e poi la scossa avuta dopo il rigore sbagliato di Mertens.

Finisce con una sconfitta, la seconda in tre gare di Champions, la sfida tra due degli allenatori che giocano il miglior calcio del momento: Guardiola e Sarri.

De Laurentiis aveva chiesto il turnover in vista della gara di sabato contro l'inter e l'allenatore azzurro lo accontenta in parte facendo partire dall'inizio Zielinski e Diawara. Un centrocampo forse un po' troppo debole che non riesce a contenere l'inizio gara devastante del City.

Passano solo 8 minuti e gli inglesi sono già in vantaggio con Sterling lesto ad anticipare la difesa azzurra. Dopo appena 5 minuti arriva il raddoppio di Jesus.

Il Napoli rischia la goleada, a salvarlo ci pensa la fortuna: prima una traversa piena sul tiro da fuori di De Buyne, poi un salvataggio sulla linea di Koulibaly. La gol line tecnology conferma: la palla è in entrambi i casi fuori.

Poi l'episodio che cambia la partita: Walker atterra in area Albiol e l'arbitro concede il rigore.

Dal dischetto sbaglia Mertens e il primo tempo si conclude con il punteggio di 2 a 0.

Nella ripresa si infortuna Insigne, al suo posto entra Allan che dà vivacità al gioco azzurro. La squadra infatti ricomincia a pressare alto e sbaglia meno passaggi. Fuori anche Hysaj per un colpo alla testa e dentro Maggio. Al 69' secondo rigore concesso agli azzurri. Questa volta è Diawara a voler andare dal dischetto. Il ventenne segna così il suo primo gol in carriera. Gli azzurri ci credono, il City si difende e il secondo tempo diventa così tutto appannaggio della squadra di Sarri. Ma non bastano i complimenti di Guardiola, all'Etihad Stadium vincono gli inglesi e volano a più nove nel girone.

Commenta Stampa
di Chiara di Tommaso
Riproduzione riservata ©