Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Niente maxischermi in piazza

Come Napoli prepara una serata storica


Come Napoli prepara una serata storica
14/03/2012, 15:03

E' la notte delle stelle. La notte in cui si ha in mano il proprio futuro a breve e lungo termine. Il Napoli a Londra gioca la gara della sua storia recente, e che potrebbe condizionare quella futura. Tanta l'attesa dei tifosi partenopei. Di quelli volati oltremanica e di quelli rimasti a Napoli. Per gli ultimi, un pò di amaro in bocca dopo la decisione dell'Uefa di non concedere l'autorizzazione per la creazione di maxischermi in piazza. "C’è molta delusione – ha spiegato l’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Pina Tommasielli – interessi economici proibiscono questa festa di popolo. Quello che non capiamo è che la Rai manderà in chiaro la partita. Quindi chi verrebbe danneggiato?". Forse nessuno, ma la decisione contraria ha danneggiato, eccome, i tifosi azzurri. Anche se Napoli, è e resta la città in cui ci si sa reinventare in ogni situazione. Ed ecco che sono comparsi come i funghi i locali che hanno organizzato serate a tema. Chi non crede alla scaramanzia è il titolare di un locale che ha ordinato una torta da 15 chili. «È la torta Chelsea – ha spiegato il maestro pasticciere, Ugo Mignone, già campione d’Italia con il laboratorio in Piazza Cavour – La mangeranno in 150, solo il pallone, tutto di cioccolata fondente pesa 5 chili. Poi ci sono le magliette di tutti i titolari".

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©