Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA TRADIZIONE

Con De Laurentiis Pasqua sempre serena


Con De Laurentiis Pasqua sempre serena
02/04/2010, 10:04

Diciamolo sottovoce, ma da quando c’è De Laurentiis il Napoli non ha mai perso nei sabati calcistici che precedono la Santa Pasqua. Ricordiamo che al Napoli di Ferlaino le feste andavano sempre indigeste, ne abbiamo visti di panettoni e pastiere rimasti sullo stomaco. Quante batoste a San Siro nella prima partita di gennaio (Milan-Napoli 4-1 nel 1988 e Milan-Napoli 5-0 nel 1992), ed anche nei campionati tricolori sotto l’albero solo tanta amarezza (Fiorentina-Napoli 3-1 nel 1987 e Lazio-Napoli 3-0 nel 1990). Non che a Pasqua andasse molto meglio: c’è un brutto precedente proprio con la Lazio, il sabato santo del 1984, quando il Napoli di Marchesi perse 3-2 a Roma sotto i colpi dell’amato Bruno Giordano e di un giovanissimo Laudrup. Non meno tristi furono la Pasqua calcistiche del 1998, con la sconfitta di Parma che sancì la matematica retrocessione nel lacrimoso abbraccio tra Fabio Cannavaro, già gialloblu, e Taglialatela, e quella dell’anno successivo in B, quando perdendo ad Andria 2-1 si toccò uno dei punti più bassi della storia del Napoli. Ma questa è un’altra storia. La buona notizia è che da quando c’è De Laurentiis il Napoli a Pasqua non ha mai perso: finora 2 vittorie e 3 pareggi. Dita incrociate, sperando che Quagliarella oltre alle sfogliatelle abbia imparato a fare anche le pastiere.

Diego Nobile

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©