Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA CARICA

"Con la Juve voglio vedere una squadra diversa"


'Con la Juve voglio vedere una squadra diversa'
08/01/2011, 12:01

Nella conferenza stampa da Castelvolturno, dai microfoni di radio marte, Walter Mazzarri ci tiene a dire che quello vista a Milano contro l'Inter non è il vero il Napoli, anche se non tutto quello che si è visto era da buttare.
"Con l'Inter è stata una partita equilibrata durante la quale anche noi abbiamo avuto le nostre occasioni. Loro però sono scesi in campo con maggiori motivazioni e più grinta. Questi due fattori insieme all'abilità dei loro campioni hanno fatto la differenza. Adesso con la Juventus dobbiamo certamente fare meglio, dobbiamo scendere in campo meno contratti sin dal primo minuto e senza sentire sulle spalle il peso dell'importanza dell'incontro, voglio vedere una squadra diversa. Questo gruppo deve continuare a crescere e crescere vuol dire esprimersi sempre a certi livelli, non vincere tutte le partite perchè questo è impossibile."
Ci saranno novità di formazione rispetto alla partita di Milano?
"Non credo che cambierò molto, se ci saranno dei cambi saranno pochissimi. Adesso parlerò con i medici e con i giocatori e vedremo. Io voglio una reazione fisica e psicologica e ci sono molti di quelli che erano in campo a San Siro che voglio subito giocare e dimostrare di che pasta sono fatti. La squadra per prima cosa deve essere equilibrata, la cosa importante è sempre non prendere gol. In una squadra serve sempre l'aiuto di tutti e non ci devono essere egoismi. L'esempio è Cavani che corre come matto ed è sempre il primo a pressare i centrocampisti avversari."
Cosa manca ancora a questa squadra?
"E' un gruppo che deve crescere ma è un gruppo a cui devo fare un monumento per i risultati che abbiamo ottenuto. Come ogni squadra che deve ancora crescere abbiamo i nostri pregi e i nostri difetti. Forse ci manca un pò di fisicità in mezzo al campo, ma questo è un problema che risolveremo con il tempo."
Al Napoli manca fisicità in mezzo al campo, alla Juventus invece macherà l'ex Quagliarella
"Mi dispiace molto per lui e gli faccio un grosso in bocca al lupo. La partita ha sicuramente perso un grandissimo protagonista".
Che partita sarà quella di domani?
"Sarà molto equilibrata. Loro vorrano riprendersi dopo la sconfitta con il Parma così come però noi vogliamo riscattare la sconfitta con l'Inter. Lo scorso anno abbiamo battuto la Juventus due volte su due e domani sera vogliamo regalare ai nostri tifosi un'altra soddisfazione."
Con la Juventus Mazzarri festeggia le 400 panchine da professionista
"Sono partito dalla C2 e adesso sono in A con il Napoli, vuol dire che qualcosa di buono l'ho fatto, ma soprattutto vuol dire che sono invecchiato."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©