Sport / Calcio

Commenta Stampa

TRATTATIVA MAXI LOPEZ

"Con l'offerta giusta Maxi Lopez al Napoli"


'Con l'offerta giusta Maxi Lopez al Napoli'
17/05/2010, 19:05

Pietro Lo Monaco, direttore sportivo del Catania, ai microfoni di Marte Sport Live, ha parlato della stagione del Catania e di alcuni giocatori della squadra sicula che secondo le voci di mercato sarebbero nel mirino del Napoli.
"All'inizio c'era molto pessimismo intorno a questa squadra, ma alla fine abbiamo fatto una grande stagione. Il tecnico vuole restare, noi vogliamo che resti, quindi non vedo perchè tutti ci chiedeno se Mihajlovic rimane oppure o no. E' ancora un allenatore esordiente e bisogna dargli il tempo di crescere. Per il nostro mercato stiamo lavorando e speriamo che i giocatori che abbiamo visionato sia quelli giusti. Quello che voglio dire a tutte le società è che spesso ci sono giocatori nelle serie minori che costano poco e che rendono tanto. Un esempio su tutti è Biagianti, un giocatore che ho comprato in serie C a pochi soldi." Ovviamenete non poteva mancare una parola anche sulla squadra azzurra. "Dopo questo splendido campionato la società Napoli ha il dovere di costruire una squadra per puntare ai primi posti. Come passione, pubblico e fatturato Napoli non ha nulla da invidiare alle grandi. Maxi Lopez è un giocatore molto giovane ma dalla grandissima esperienza. Ha dei margini di miglioramenti grandissimi. E' un attaccante che fa reparto da solo, come lui se ne trovano pochi in giro. E' naturale che venga richiesto da tante squadre e che una squadra come la nostra cerchi di trattenerlo. Noi siamo stati chiari: vogliamo crescere e speriamo di tenerlo. C'è sempre comunque una possibilità: un'offerta allettante ci metterebbe nella condizione di pensarci bene. Ci sono richieste da due squadre italiane e due straniere. Bigon mi ha chiamato la settimana scorsa. Mi ha detto che intenzioni avevamo su Maxi Lopez e che lui presto si sarebbe incontrato con De Laurentiis. Io gli ho semplicemente ripetuto quello che ho sempre detto: Maxi resta a meno che non arrivi la cosiddetta offerta che può farci barcollare." 

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©