Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Con Maranello kart in kz2 Dante e’ vice campione italiano


Con Maranello kart in kz2 Dante e’ vice campione italiano
04/11/2013, 10:33

Purtroppo due momenti sfortunati di gara in ambedue le due finali di questo appuntamento hanno penalizzato la prestazione di Massimo Dante, che si era presentato a Castelletto con tutte le credenziali per confermarsi leader di campionato e aggiudicarsi il titolo.

In gara-1 un incidente con Celenta mentre il pilota di Maranello Kart stava per prendersi la terza posizione a due giri dal termine, ha pesantemente danneggiato Dante a cui fra l’altro sono stati comminati anche 6 secondi di penalità. In gara-2 un’altra penalità di 10 secondi per partenza giudicata anticipata ha ulteriormente penalizzato Dante che così si è ritrovato a dover subire il sorpasso in classifica da parte di Giulietti per soli 3 punti. Un weekend insomma che non è andato come era nelle aspettative, anche se Dante e Zanchetta hanno sempre espresso una competitività molto elevata mettendo più volte in risalto le qualità del nuovo telaio RS10 della Maranello Kart.Maranello Kart esce comunque a testa alta dall’ultima prova del Campionato Italiano, con Massimo Dante vice campione italiano della KZ2 e con un eccellente Marco Zanchetta autore di due prestazioni maiuscole in tutte e due le finali di Castelletto.

Marco Zanchetta in gara-1 si è reso protagonista fino all’arrivo concludendo sul podio con un bel terzo posto, mentre in gara-2 è stato fra i più veloci portandosi con autorità anche in testa alla gara fin quasi alla fine, costretto però a mollare la prima posizione per un banale inconveniente. Il pilota veneto ha subito infatti l’intrusione di un’ape dentro la visiera del casco e per forza di cose ha dovuto rallentare e cedere la prima posizione.“Peccato per come è finita la seconda finale perché ero sicuro ormai di poter conquistare la vittoria – ha sottolineato Zanchetta all’arrivo dopo essersi liberato del fastidioso insetto – avevo anche acquisito un buon vantaggio ma ho dovuto rallentare perché un’ape mi era entrata dentro la visiera e poi mi ha punto nel collo. Sono comunque soddisfatto delle prestazioni di Castelletto, ma se avessi ottenuto il successo sarei stato ancor più contento.”

Amareggiato invece Massimo Dante per il finale imprevisto: ”E’ vero che in questo weekend sono stato un po’ troppo nervoso, ma è anche vero che ho perso il campionato per una penalizzazione inesistente in finale-1 sul mio contatto con Celenta. Ho rivisto il filmato, ed è stato un sempliceincidente di gara. Poi la sfortuna ha volto che in gara-2, quando Boccolacci è andato fuori all’ultima curva mentre era secondo, Giulietti ha ereditato il terzo posto e i punti necessari per sorpassarmi, altrimenti sarei stato io il campione, anche se per un solo punto. Adesso disputeremo il 10 novembre il Trofeo delle Industrie, poi in inverno cercheremo di ricaricarci al meglio per la prossima stagione.” 

In Maranello Kart c’è comunque soddisfazione per come è andata la stagione. “Certamente avremmo preferito portare a casa i titoli per i quali siamo stati in lizza fino all’ultimo momento – ha detto Luca Iannaccone, responsabile Maranello Kart – dalla WSK Euro Series al Campionato Europeo e il Campionato Italiano, ma le corse offrono anche questi imprevisti. L’importante è aver fatto vedere come il nostro materiale sia stato estremamente competitivo in tutte le piste. E’ stata comunque una bella stagione, combattuta, vissuta sempre da protagonisti. Voglio ringraziare tutti, i nostri tecnici e naturalmente i nostri piloti. Ora bisogna lavorare allo sviluppo per la prossima stagione per finalizzare gli sforzi e raggiungere i risultati che quest’anno ci sono sfuggiti” 

La Classifica del Campionato Italiano CSAI Karting KZ2:
1. Giulietti punti 142; 2. Dante 139; 3. Celenta 135; 4. Mazzali 103; 5. Pastacaldi e Piccioni 94; 7. Drudi 64; 8. Spinelli 62; 9. Di Poto e Longhi 57... 17. Zanchetta 36.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©