Sport / Basket

Commenta Stampa

Con Massimo Antonelli il Basket diventa tutta un'altra musica


Con Massimo Antonelli il Basket diventa tutta un'altra musica
13/12/2011, 12:12

Il ritmo è una componente fondamentale della musica così come lo è per l'esecuzione di gesti tecnici in alcuni sport. Perché allora non fondere musica e sport utilizzando questo comune denominatore? Il primo ad averci pensato è Massimo Antonelli, ex giocatore di basket a livello nazionale con dodici anni di serie a nel curriculum e un palmares in cui figurano uno scudetto e una Coppa Italia con la Virtus Bologna.

Antonelli ha messo a punto “Music Basket”, un metodo innovativo di supporto alle metodiche tradizionali di allamento e di insegnamento dei fondamentali dello sport della palla a spicchi.

E' importante precisare che per applicare questa innovativa metodica non è necessario conoscere la musica, non bisogna, insomma, essere musicisti, saper suonare uno strumento.

“Grazie a questo metodo – spiega Antonelli – ci si allenena con maggiore motivazione, divertimento ed entusiasmo e si riesce a prolungare il tempo degli esercizi perché si avverte meno la stanchezza soprattutto psicologica. Inoltre è possibile allenarsi praticamente ovunque, sopperendo alla carenza di spazi nelle palestre. Si possono eseguire esercizi al muro oppure nei cortili con il programma 'Out Gym'. Altri importanti benefici sono l'educazione al ritmo e il miglioramento rapido delle capacità motorie e coordinative”.

Quali sono i programmi di allenamento e in cosa consistono? “Ci sono cinque programmi, ognuno indirizzato verso il miglioramento di alcune capacità ben precise: il No Limits aiuta a superare i propri limiti e misurare i miglioramenti; Out Gym permette di allenarsi anche da soli dentro o fuori la palestra. Si usa molto il muro e il ritmo delle canzoni diventa come un personal trainer sostituendosi temporaneamente al coach; 0'' Zero Secondi consiste invece in esercizi per migliorare il talento ossia vedere anticipatamente il gioco, battere il difensore e velocizzare in genere ogni movimento e tecnica; Creatività, lo dice la parola, aiuta a sviluppare il senso creativo; Il Controtempo aiuta a svilppare la capacità di battere l'avversario prendendolo controtempo”.

Attualmente Antonelli collabora con la Libertas Foggia dove allena i giovani dei gruppi under 19, under 17 e under 14. Le finalità a livello agonistico sono di innalzare la qualità del gioco e la sua spettacolarità. I risultati che si possono ottenere sono incredibili. Per esempio la squadra femminile under 14 del Gymnasium Napoli ha vinto, allenandosi sui fondamentali con il Music Basket, nel 2007 il Campionato Italiano e a seguire l'Europeo di categoria in Russia battendo le padroni di casa.

Intanto stanno cominciando ad interessarsi al metodo federazioni, società e allenatori stranieri. Collabora con club svizzeri ed è stato invitato in Bulgaria e mantiene contatti con Belgio, Perù e Kenia per l'organizzazione di corsi e stage. “E' una cosa bellissima – dice Antonelli - che gente dall’altro capo del mondo mi cerchi e mi chieda informazioni su MUSIC BASKET, che ne intuisce le potenzialità vedendo quei pochi video che girano su youtube. In primavera verrà a Foggia un head coach di un college che intende appropriarsi della metodologia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©