Sport / Calcio

Commenta Stampa

Mascara premiato per il gol più bello, secondo Quagliarella

Conclusa la prima edizione degli Italian Sport Awards


.

Conclusa la prima edizione degli Italian Sport Awards
22/12/2009, 14:12

BENEVENTO - Notte di sport e solidarietà a Benevento. Ieri sera si è conclusa la prima edizione degli Italian Sport Awards. Un ‘appuntamento ideato dal Corriere del Sannio e in particolare da Donato Alfani.
Una giuria di più di 30 giornalisti in tutta Italia ha votato e selezionato gli atleti meritevoli del premio. Tante le categorie: dallo sportivo dell’anno, al gol più bello del 2009, passando per le rivelazioni e gli atleti disabili. Il tutto ideato per beneficenza nei confronti dell’Aquila Rugby e per dare risalto anche agli sport meno seguiti.
A presentare la serata, oltre al padrone di casa Alfani, Patrizio Rispo noto per un Posto al Sole.
L’evento è dedicato al grande sport italiano con la premiazione degli sportivi maggiormente distintisi al termine di un anno di successi ed eventi. Quest’anno ha debuttato, ma diverrà un tradizionale appuntamento annuale che intende suggellare il felice connubio tra sport e solidarietà.
La classifica parla chiaro: lo sportivo che più è rimasto impresso dei giornalisti italiani è una donna e si chiama Federica Pellegrini, che è riuscita a superare anche Valentino Rossi. Niente calcio si serie A, quindi, perché la terza posizione vede Antonietta di martino e Flavia Pennetta. Calcio messo in disparte anche quando si parla della squadra dell’anno, perché ad aggiudicarsi il primo posto è stata la formazione femminile di pallavolo che con la vittoria dell’Europeo ha sbaragliato l’Inter. Spazio allo sport disabile che vede un sacrificio ancora maggiore e tanta passione, senza passare per stipendi clamorosi. A vincere tra i disabili è stato Federico Macchi, dinanzi ad Alex Zanardi e Oscar Pistorius. Squadra solidale è l’Ascoli grazie all’oramai nota storia del gol “regalato” nella sfida con la Reggina. Premio, quindi al mister Pillon. La neve ha bloccato molti dei protagonisti che non sono potuti essere presenti, ma tra gli ospiti c’era Mascara, premiato per il gol più bello dell’anno. Secondo Quagliarella in quella rete al San Paolo per Udinese-Napoli e Claudio Marchisio per il gol di poche settimane fa in Juvnetus-Inter.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©