Sport / Calcio

Commenta Stampa

Conclusa l'edizione 2011 del Memorial Pietro Notaro


Conclusa l'edizione 2011 del Memorial Pietro Notaro
19/11/2011, 12:11

I green del Comando Provinciale di Avellino si aggiudicano il Memorial Pietro Notaro, un torneo che ogni anno, e siamo ormai all’ottava edizione, vede le compagini di tutti i reparti delle Fiamme Gialle in Campania impegnate per la conquista dell’ambita coppa. Presso il complesso sportivo “Sporting Poseidon” di Ercolano la gelida serata di ieri ha fatto da cornice alla finale per il primo ed il secondo posto che ha visto le Fiamme Gialle irpine confrontarsi sul campo con i colleghi del Comando Provinciale di Caserta.

La gara è stata entusiasmante, ricca di emozioni per il susseguirsi di goal e di azioni che sul campo (e fuori) hanno fatto scaldare gli animi, proprio come nella più classica delle finali. Si è dovuti arrivare ai tempi supplementari in quanto, ancorché in un clima di serena competizione, nessuna delle compagini in campo voleva lasciare il risultato all’avversaria. Al termine il risultato si fissava sull’8° 7 per i … “lupi” irpini e vedeva la squadra del Comando Provinciale di Avellino uscire vittoriosa da una competizione calcistica organizzata come sempre in modo impeccabile dal Comando Regionale Campania, il modo migliore per onorare la memoria di un giovane ufficiale che, nella sua pur breve permanenza nel Corpo, ci ha lasciato un esempio di umanità e semplicità, indelebilmente scalfito nei ricordi di chi lo ha conosciuto personalmente.

Il capitano Pietro Notaro è comunque stato presente fra i suoi colleghi allorquando, nel corso della cerimonia di premiazione, le intense parole dei genitori hanno preceduto la consegna dei riconoscimenti. Al commuovente discorso del papà di Pietro son seguite le parole del Comandante Provinciale di Avellino che, quale colonnello più elevato in grado del Comando Regionale Campania, ha rappresentato il Comandante Regionale, Gen. D. Giuseppe Mango, nel partecipare ai militari impegnati nel torneo ed alla famiglia del compianto ufficiale i sentimenti di vicinanza delle Fiamme Gialle campane. I colleghi del Comando Provinciale di Caserta hanno anche voluto ricordare l’improvvisa e prematura scomparsa nel maggio scorso di un loro collega, l’appuntato scelto Angelo Ianniello, che aveva partecipato alla fase iniziale del torneo.

La cerimonia di premiazione è stata conclusa dalla consegna delle coppe e dallo scambio di targhe ed attestati, in un quadro d’insieme che, dopo aver visto il colonnello Mario Imparato nella duplice veste di rappresentante del suo comandante e di “tifoso” della compagine di Avellino, ha davvero reso tangibile e viva l’immagine evocata poco prima vivi dal padre di Pietro allorquando aveva enfatizzato lo spirito di corpo della Guardia di Finanza rivolgendosi affettuosamente ai presenti come alla “grande famiglia delle Fiamme Gialle”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©