Sport / Basket

Commenta Stampa

Consorzio Basket Napoli, il punto sulle partite giovanili.


Consorzio Basket Napoli, il punto sulle partite giovanili.
19/10/2011, 11:10

Un altro intenso week-end è trascorso per i campionati giovanili del Consorzio Basket Napoli. Cominciando dai ragazzi under 15 di Eccellenza, allenati da coach Aldo Russo, segnaliamo una bella vittoria. Impegnati nel derby con la “cugina” Partenope, i biancoazzurri si aggiudicano il match con il punteggio di 53-48. Dopo un inizio in sordina, la squadra di coach Russo rientra in gara, ma le difese la fanno sempre da padrona, non permettendo nessun ampio sorpasso. Solo nel secondo quarto, i locali ingranano la marcia, trovando il vantaggio con una serie di contropiedi e scalfendo bene la difesa ospite. Tuttavia, la Partenope non molla e la partita resta in equilibrio. Al rientro dagli spogliatoi, i padroni di casa riescono a mantenere il favore grazie ad un ottima difesa collettiva che costringe più volte gli avversari al tiro forzato. Negli ultimi dieci di gioco, l’inerzia del Vivibasket permette alla formazione partenopea di riavvicinarsi nel punteggio, ma il tempo è finito e il referto rosa è tutto per i ragazzi di coach Russo. Il prossimo appuntamento del calendario vedrà scendere gli under 15 Vivibasket contro la Pallacanestro S.Antimo.

Semaforo rosso per i ragazzi dell’under 19 di Eccellenza che rimediano una sconfitta nella partita in trasferta a Roma, dove l´intensità e la maggiore continuità della Stella Azzurra hanno avuto la meglio. Nel primo quarto, la contesa inizia in equilibrio, con le due squadre in difficoltà a trovare la via del canestro. I romani riscaldano i motori per primi, con conclusioni pesanti dall´arco che scavano il primo gap, 27-16 al 10’. La reazione dei ragazzi napoletani, però, non si fa attendere: con Mastroianni che prende in mano il pallino in attacco, ben supportato da Liguori e Cannavale. Dopo la pausa lunga, i padroni di casa allungano il passo grazie ad una migliorare circolazione della palla e le iniziative di Fallucca. La compagine azzurra cerca un escamotage per sabotare le operazioni romane, ma sono complici troppi errori nella gestione dell’attacco. Nonostante la buona pressione mostrata nell’ultimo periodo e un paio di pregevoli conclusioni in campo aperto di Napoli, la Stella Azzurra continua ad amministrare con attenzione la situazione e punisce dal perimetro un paio di sbavature difensive che fissano il punteggio finale, 82-61 al quarantesimo. “Sicuramente una gara difficile questa contro la capolista romana – rivela il tecnico Alessandro Stendardo – Stella Azzurra è un’ottima squadra e ha avuto percentuali esemplari dalla lunga distanza. Noi siamo un gruppo nuovo – spiega l’allenatore napoletano - ma sono sicuro che, continuando a lavorare in palestra, potremo dire la nostra in questo campionato”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©