Sport / Calcio

Commenta Stampa

Domani ore 20.45

Conte: "Tevez? Non gioca chi zoppica"

La Juventus prepara la gara con il Galatasaray

Antonio Conte prepara la sfida al Galatasaray
Antonio Conte prepara la sfida al Galatasaray
01/10/2013, 17:22

TORINO. L'arrivo di Roberto Mancini sulla panchina del Galatasary ha spiazzato non poco. E la cosa vale sia per i turchi che per la Juventus, prossima avversaria in Champions. Domani i bianconeri sfidano una squadra che, a rigor di logica, non può ancora aver assimilato l'ideologia tattica del tecnico di Jesi. Un vantaggio? Non per Conte, che nella conferenza afferma: "Avrei preferito incontrare Mancini più in là perchè quando c'è un cambio in panchina diventa difficile trovare qualcosa da studiare". Sul ritorno dell'allenatore spende parole dolci: "Fa piacere ritrovarlo, è uno dei tecnici migliori d'Europa e aumenta il contingente di allenatori italiani all'estero". Il tecnico bianconero ha analizzato per quanto possibile la sfida, dipingendo il Galatasaray come un undici con "certezze tattiche del vecchio corso e la freschezza del nuovo corso". L'avversario più temuto rimane Didier Drogba, ma non bisogna sottovalutare i vari Sneijder, Yilmaz. Conte non si fida. Parla di "risultato bugiardo" quando fa riferimento alla sconfitta dei turchi nel match col Real e lascia intendere chiaramente la sua opinione sull'impiego di Tevez. L'Apache è in forte dubbio. "E' inevitabile che ho bisogno di garanzie ben precise. Non metterò mai un giocatore che zoppica", ha concluso il tecnico bianconero. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati