Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

AURELIO DE LAURENTIIS

"Contento della squadra, ringrazio i tifosi"


'Contento della squadra, ringrazio i tifosi'
14/09/2010, 13:09

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, ai microfoni di Marte Sport Live, ha detto la sua sul comportamento del Napoli in questo avvio di stagione e ha risposto a tutti quelli che hanno accusato il pubblico napoletano di snobbare la squadra
"Io sono contento per come siamo partiti. Abbiamo cambiato molte cose e quindi è naturale partire con calma. I tifosi e la stampa vogliono tutto e subito ma non sempre è così. Sono sicuro che quando si entrerà nel vivo della tensione del campionato e dell'Europa la squadra saprà dare il massimo. I nuovi innesti, non appena si saranno inseriti daranno il massimo. Il resto del gruppo conosce certi schemi a memoria, dobbiamo dare il tempo ai nuovi di ambientarsi. Non sono per niente d'accordo con chi dice che la partenza del Napoli è stata un incompleto insuccesso."
Il campionato ha avuto un avvio strano: le grandi stentano e le piccole volano
"Non sono sorpreso della partenza ad esempio del Cesena. Dopo la partita con la Roma dissi subito ai miei di stare attenti a questa squadra che è molto forte. E' bello che il campionato sia aperto e imprevedibile. Ovviamente questo è un momento di verifica per tutti, bisogna dare tempo a tutte le squadre. Bisogna dare fiducia e serenità alla squadra. Se poi le cose non vanno ricorreremo ai ripari, ma è troppo presto per qualsiasi giudizio."
Molti hanno detto che il pubblico napoletano è lontano da questa squadra.
"Non è vero che il pubblico è distante. Lo scorso anno Napoli- Bari fece 29mila spettatori, domenica ne abbiamo fatti poco più di 27 mila. I napoletani sono venuti in tanti e li ringrazio. C'è un calo dovuto alla tessera del tifoso e al fatto che giovedì c'è un'altra partita, partita per la quale abbiamo già venduto oltre 20 mila biglietti. Anche per questo, per venire incontro ai tifosi, ho deciso di abbassare i prezzi con il Chievo. I tifosi non hanno snobbato il Napoli, i tifosi giustamente si sono fatti i conti in tasca. Tanti che venivano da fuori Napoli adesso, grazie alle televisioni, saltano qualche partita considerata minore per venire a vedere quelle con le big. Questo è un pubblico che non ha mai fatto mancare il suo sostegno alla squadra. Io sono fiero dei miei tifosi e li ringrazio. Altra cosa che voglio dire è che gli abbonati, sino a 4 giorni prima della partita, hanno il diritto di prelazione sui biglietti per gli incontri di Europa League. Giusto premiare, anche con piccole cose, i fedelissimi."
Giovedì c'è la prima nel girone di Europa League.
"E' importante partire bene ma è importante anche rispettare le regole della UEFA. Che si convidano o no ci sono delle regole che vanno rispettate. Botti, fumogeni o altri incidenti potrebbero causare la squalifica del campo. Dico ai miei comportatevi bene e dimostrate di essere un grande pubblico."
In conclusione una promessa.
"Voglio far sognare i tifosi, ma voglio farli sognare con i risultati."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©