Sport / Tennis

Commenta Stampa

Primo match: Andreas Seppi contro Guillermo Hormazabal

Coppa Davis, inaugurato il villaggio del tennis


.

Coppa Davis, inaugurato il villaggio del tennis
13/09/2012, 15:49

NAPOLI – Si parte, tutto è pronto: domani all’arena del tennis, realizzata appositamente sul lungomare, andrà in scena la Coppa Davis. La sfida tra gli azzurri, scelti da Barazzutti,  ed il Cile ha fatto scattare la febbre per il tennis: i biglietti infatti sono già tutti esauriti da diverso tempo.

“Abbiamo fatto tutto bene, ora speriamo solo che non piova. Ogni tanto la pioggia ci accompagna – ironizza de Magistris -  in occasione di questi eventi importanti, ma siamo preparati anche a questo. Siamo molto contenti – aggiunge - quello di domani non lo considero neanche un grande evento, perché Napoli si deve abituare ad ospitare eventi importanti in via ordinaria e io non uso più la formula grandi eventi. Ma questo è certamente un evento importante per come è stato organizzato, bene e in tempi rapidi, con la collaborazione di tutti, Comune, circolo del tennis e sponsor. E poi perché si gioca in uno scenario unico al mondo, praticamente sul mare”.

E nell’attesa del grande evento, oggi,è stato inaugurato il villaggio del tennis. Ben 10 mila mq sul modello di quanto sperimentato con la Coppa America, con circa 50 stand espositivi di aziende che hanno supportato l’evento. Oltre agli stand sarà dedicata un’area alla ristorazione e anche alla cultura.

A scendere domani in campo alle 11.15 saranno il numero 1 azzurro, Andreas Seppi, e il numero 2 del Cile, Guillermo Hormazabal, nel singolare che dà il via alla sfida di playoff valida per la permanenza del gruppo mondiale. Dopo sarà la volta di Fabio Fognini e Paul Capdeville, numero 1 della squadra cilena. Sabato, invece, il doppio vedrà la coppia azzurra composta da Simone Bolelli e Daniele Bracciali opposta al tandem cileno Capdeville- Aguilar. Domenica gli ultimi due singolari: Seppi-Capdeville e Fognini-Hormazabal.

Finita la Davis, l'arena del tennis costruita in meno di un mese, sarà smantellata. Ma,  De Magistris non chiude del tutto le porte a una struttura sul lungomare: “E' un discorso che rientra nel progetto di riqualificazione complessiva del lungomare su cui stiamo lavoriamo in questi giorni. Stiamo discutendo di cosa fare del lungomare – specifica il primo cittadino - e se pensare a una struttura che abbia una stabilità. Ci stiamo pensando, dobbiamo confrontarci, vogliamo sentire i cittadini, capire. Lo faremo in tempi rapidi: una cosa è certa, l'estate prossima il lungomare sarà diverso da come è adesso”.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©