Sport / Vari

Commenta Stampa

2-1 per i romani, ai torinesi resta il ritorno

Coppa Italia: la Juve sconfitta dalla Lazio


Coppa Italia: la Juve sconfitta dalla Lazio
04/03/2009, 09:03

Bella partita, hanno potuto godere gli spettatori della semifinale di Coppa Italia, che vedeva di fronte la Juventus e la Lazio.
Parte bene la Juventus, con Iaquinta che già al 2' fa tremare i biancazzurri, con un tiro che si spegne a fondo di poco. Dall'altro lato prova a rispondere Ledesma, al 5' ma il tiro è debole e non preoccupa Manninger. Al 15' è ancora Iaquinta che si accentra e tira con forza, ma Muslera vigila e blocca a terra. Sul capovolgimento di fronte, Rocchi colpisce con una girata spettacolare in area, ma il tiro, anche se forte, è centrale e Manninger para con sicurezza. Al 18' Iaquinta viene lanciato in area da Tiago e supera il portiere laziale, ma l'arbitro annulla per un evidente fuorigioco. Nulla di fatto. La Lazio non ci sta, e ci prova con un tiro da lontano di Matuzalem, che viene deviato in angolo. Al 20' ancora la Lazio, con Kolarov sempre da lontano, ma Manninger para. Al 34' sembra che la sorte abbia definitivamente abbracciato la causa bianconera: come domenica scorsa con il Napoli, tiro di Marchionni, palla deviata, questa volta da Kolarov ed è il vantaggio bianconero. Ma la Lazio reagisce immediatamente e Rocchi si fa pericoloso con un tiro che il portiere juventino para. Al 39' è bravo Ledesma su punizione, ma Manninger si supera e devia in angolo. Ancora la Lazio al 43': tiro-cross di Rocchi, con Foggia che manca la deviazione di un soffio. In chiusura, c'è il tempo per un tiro di Molinaro, che viene deviato in angolo. La Juventus non ha demeritato il vantaggio, ma la Lazio comincia a premere.
Nel secondo tempo la Lazio parte all'attacco, ma sbaglia molto, facendo prendere qualche spavento al proprio portiere. Ma al 20' - al primo tiro veramente pericoloso del secondo tempo - il pareggio della Lazio: tiro di Lichtesteiner che Manninger respinge, si accende una mischia che Pandev risolve con un tiro in porta. E' l'1-1 che non sazia la Lazio, che continua a spingere. Al 23' tiro dalla distanza di Foggia, sul quale Manninger arriva. La Juventus cerca di difendersi facendo entrare Paulsen per Tiago, ma al 26' sono ancora brividi: punizione di Foggia che centra la traversa, si accende una mischia in area, finchè non arriva Manninger e sbroglia la situazione. Al 31' tocca a Mauri sfiorare il palo con un forte tiro incrociato. E un minuto dopo è il 2-1: lancio per Rocchi che lascia indietro il suo marcatore Chiellini e si presenta davanti a Manninger; ed è gol. Ma la Juventus proprio non c'è, e il pallino resta in mano ai laziali che continuano ad attaccare, anche se senza veemenza e con meno convinzione. E così la partita arriva alla fine, con la Lazio che si presenterà a Torino con un indubbio vantaggio.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©