Sport / Calcio

Commenta Stampa

2-0 nel finale contro lo Zenit di San Pietroburgo

Coppa Uefa: l'Udinese tiene alto l'onore italiano


Coppa Uefa: l'Udinese tiene alto l'onore italiano
13/03/2009, 09:03

Giocare contro i detentori del titolo è sempre molto dura, in qualsiasi sport, ma questa volta l'Udinese si è fatta onore.
Inizia la partita con una Udinese votata all'attacco, con il tridente Pepe-Quagliarella-Di Natale; ma lo Zenit controlla bene. Al 10' tiro al volo di Di Natale, che Malafeev para in due tempi. Al 18' cross basso di Zapata, che Quagliarella colpisce di testa ma manda sul fondo. Al 22' è lo stesso attaccante friulano che dal limite prova a sorprendere il portiere con un tiro a girare di interno destro, ma il pallone va a lato. Tuttavia, col passare del tempo, il muro alzato dallo Zenit si rafforza sempre di più, tanto che incomincia anche a spingersi timidamente in avanti. Al 40' Domizzi devia in angolo un tiro di Prograbnyak. Tuttavia il primo tempo finisce 0-0.
Nella ripresa, al 3' Tymoschuk tira da fuori area e colpisce la traversa; brivido per i friulani. Al 6' ci prova Pasquale, sull'altro fronte, con un violento tiro che Malafeev respinge; sulla ribattuta di testa, Di Natale non centra lo specchio della porta. Al 19' è Udinese-show, con una scambio volante Quagliarella-Di Natale, con quest'ultimo che tira, ma il portiere russo non si fa sorprendere. Al 22' angolo battuto da Pepe, arriva sul primo palo Inler che colpisce di testa a botta sicura, ma Malafeev alza sopra la traversa. Al 28' contropiede dello Zenit, ma Zyryanov, a tu per tu con Handanovic, si fa deviare il tiro. Una brutta tegola per l'Udiense al 33' quando l'allenatore Marino viene espulso per proteste. Al 37' si fa male Coda, che da lì a poco dovrà lasciare il posto a Felipe. Al 40' l'Udinese passa: assist di Pepe per Quagliarella che non fallisce. E' il gol dell'1-0. In pieno recupero, l'episodio decisivo: trattenuta in area russa su Obodo ad opera di Shirokov, che colleziona il secondo cartellino giallo da parte dell'arbitro, che assegna anche il rigore. Tira Di Natale ed è il 2-0.
Ora c'è il ritorno tra due settimane, per l'ultima squadra italiana rimasta in Europa, dopo il tracollo avvenuto nelle ultime settimane.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©