Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE REPUBBLICA

Corbo: "Sotto accusa i più famosi e meglio pagati"


Corbo: 'Sotto accusa i più famosi e meglio pagati'
08/04/2012, 12:04

Il Napoli torna da Roma in pezzi. Cristallizzato nel suo unico modulo e legato ai soliti giocatori fino allo stremo, si è smarrito appena ha dovuto cambiare per squalifiche e infortuni sia il sistema di gioco che la formazione. Rileggendo dopo il risultato certe espressioni - «i titolarissimi», «i quattro tenori» - non resta che invitare il Napoli ad una più assennata gestione della sua immagine. Questa squadra forse è sotto choc. È tormentata dai rimorsi. Sa bene che poteva evitare l’eliminazione dalla Champions. Bastava indovinare la sostituzione di Maggio con una illuminata revisione tattica. Non voglio stavolta criticare Mazzarri. Non gli ho mai fatto sconti. Ma ora vanno messi sotto accusa i migliori, i più famosi e meglio pagati. Cavani deve dire che cosa gli succede. Lavezzi è alterno. Se ci si mette anche De Sanctis ecco il disastro. Mi rimane un dubbio: perché Campagnaro non è stato esterno destro ma difensore puro e al centrario Aronica esterno sinistro? Vorrei poi capire se Britos valutato dal Bologna quasi quanto la Torre degli Asinelli è davvero più utile di Fernandez. Ma sia De Laurentiis a parlare. Ha posto lui il problema l’altra volta e Fernandez è rimasto in panchina. In castigo perché raccomandato? Come si vede, tra presidente e allenatore c’è un’intesa perfetta. Per fortuna Mazzarri dice che la squadra gioca molto bene e perde perché troppo giovane. Già, quel bambino di Aronica ha solo 34 anni. Tanto per ricordarne uno. Con i centenari il Napoli forse vincerebbe gli scudetti. Beata fantasia.

FONTE: REPUBBLICA

Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©