Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

CorMezz: Napolitano turbato dai fischi all'Inno


CorMezz: Napolitano turbato dai fischi all'Inno
26/05/2012, 11:05

L'eco delle polemiche scatenate dalla contestazione dei trentamila tifosi del Napoli, che domenica scorsa allo stadio Olimpico hanno fischiato l'inno nazionale prima della finale di Coppa Italia, arriva fino al Colle. Ufficialmente la Presidenza della Repubblica non esprime alcuna posizione in merito all'episodio, ma chi frequenta gli ambienti del Quirinale - riflettendo sulla scorta della storia personale e istituzionale di Giorgio Napolitano - rileva che quei fischi non possono non aver "impressionato" il Capo dello Stato, napoletano, uno degli uomini del Sud che più si è speso perchè ai simboli venissero accostati i contenuti dell'identità italiana. Quel gesto però, pur avendo molto colpito, andrebbe comunque ricondotto solo ai suoi autori: impossibile addebitarlo a tutti i napoletani, dal momento che la città ha dato e continua a dare quotidianamente innumerevoli e notevoli prove di attaccamento all'unità italiana, che non possono essere oscurate da quest'episodio. E, per questo, Napoli non si può identificare con quei fischi.

Fonte: Corriere del Mezzogiorno

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©