Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Crafter e Andrea Dovizioso, un sodalizio vincente


Crafter e Andrea Dovizioso, un sodalizio vincente
04/02/2010, 15:02

“In questi due anni ho percorso circa 13.000 chilometri – non sono pochi se si pensa che lo utilizzo principalmente per gli allenamenti – ed è difficile trovare difetti al Crafter perché va veramente bene, è comodo, maneggevole e ha un ottimo motore: è perfetto per l’uso che ne faccio”. Con queste parole Andrea Dovizioso, pilota ufficiale Honda HRC nel Campionato MotoGP, esprime tutta la sua soddisfazione per aver scelto il furgone della Volkswagen Veicoli Commerciali come “compagno” fedele per gli allenamenti e in altri momenti del tempo libero.

Archiviata la stagione 2009 (con il bel ricordo della vittoria di Donington, in Gran Bretagna) e trascorso un periodo di riposo e svago, con l’inizio dell’anno nuovo Dovizioso ha iniziato ad allenarsi per il mondiale 2010 e il Crafter sarà ancora al suo fianco. Palestra, bici e soprattutto il motocross sono le attività scelte per il training da Andrea che, grazie all’ampio volume interno del veicolo – allestito e coibentato in modo specifico – può trasportare comodamente le moto da cross o le biciclette. Naturalmente senza dimenticare il materiale per l’assistenza e i ricambi.

Come tutti i compagni di avventure, Andrea e il Crafter hanno vissuto i classici episodi da raccontare: “Un giorno con un amico siamo saliti in collina” racconta il pilota “per allenarci con la bici in discesa, tipo down hill, e abbiamo parcheggiato il mezzo in una stradina in pendenza. Tornando verso il furgone ci siamo poi accorti che il pendio era davvero importante e che avremmo avuto qualche problema a ripartire. Certo risalire la strada non è stato facile, ma grazie ai controlli di trazione del Crafter la nostra piccola avventura si è conclusa con successo”.

Seguendo Dovizioso sui campi da cross, il furgone Volkswagen che è ben riconoscibile grazie alla vivace e specifica personalizzazione estetica, è stato anche “testimone” di due eventi benefici, in cui Andrea è stato protagonista assieme ad altri celebri colleghi. “Ho partecipato volentieri alle gare di cross di Cavallara (Pesaro-Urbino), dove ho vinto, e in Franciacorta (Brescia), organizzate rispettivamente da Valentino Rossi e Marco Melandri. Sono contento quando tutti noi piloti assieme possiamo aiutare persone che hanno bisogno ma normalmente, per motivi organizzativi, è difficile che accada. Anche per questo, oltre alla partecipazione a queste manifestazioni, cerco di dare il mio contributo impegnandomi anche in un’attività continuativa: da più di quattro anni sono infatti legato a un’associazione che cura i bambini cardiopatici nel mondo (www.bambinicardiopatici.it) per dare loro una speranza di vita”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.