Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA HAMSIK

"Credo nel progetto Napoli, siamo tornati"


'Credo nel progetto Napoli, siamo tornati'
27/04/2012, 18:04

il centrocampista azzurro Marek Hamsik ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport:
"Quella di Lecce è stata una vittoria importante che ci ha visto tornare decisi e molto compatti nella fase difensiva. Meno male che abbiamo segnato due gol che ci hanno portato alla vittoria. Il successo col Novara ci ha dato una forza e uno stimolo in più. Quella col Lecce è stata ancora più importante perché i salentini lottano per salvarsi e non era facile. Meno male che abbiamo vinto. Adesso dobbiamo guardare avanti perché ci aspettano altre partite importanti."
Il Napoli è tornato?
"Direi di sì però non significa niente perché dobbiamo guardare già a sabato. Ci aspetta un'altra partita difficile."
Hamsik invece è tornato al gol. Merito della nuova posizione in campo?
"Non è una nuova posizione, è una posizione dove prima di tutto dobbiamo pensare alla fase difensiva. Poi, la fase d'attacco è sempre stata uguale. Prima dobbiamo difenderci bene."
Un gol per festeggiare il rinnovo di contratto.
"Ho sposato il progetto Napoli perché ci credo e mi trovo bene."
Qual è la squadra che temi di più nella corsa al terzo posto?
"Guardo solo al Napoli, non alle altre squadre. Se facciamo bene noi, dopo si vedrà. Se facciamo dei buoni risultati e le vinciamo tutte, ce la possiamo fare. Dobbiamo guardare a noi stessi."
Con la Roma, partita decisiva?
"Sì, tutte saranno decisive. A partire da quella con la Roma, che ha perso l'ultima partita in casa e sicuramente vuole dimostrare il suo valore. E' una partita come tante, senza un favorito, una sfida fra due grandi squadre e sicuramente sarà molto difficile."
Coppa Italia o terzo posto: cosa butti giù dalla torre?
"Non butto niente, ce la giochiamo su entrambi i fronti. Ci dispiace essere usciti dalla Champions ma abbiamo fatto bene e vogliamo continuare a farlo."
Il Chelsea in finale accresce i rimpianti del Napoli?
"Il rimpianto c'è, ma questo significa anche che siamo stati eliminati da una grande squadra."
La favorita per lo Scudetto?
"Direi Juve, perché non è facile mantenere l'imbattibilità per 34 partite di fila."
Quando il Napoli potrà lottare per il titolo?
"Speriamo presto. Siamo una squadra che ce la può fare. Ci riproveremo."
Quando taglierai la cresta?
"Non lo so, possiamo fare qualche scommessa. Magari se vinciamo la Coppa Italia."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©