Sport / Kart

Commenta Stampa

CRG e Maxter 2010 di successo con l'inglese Graham nel CIK-FIA


CRG e Maxter  2010 di successo con l'inglese Graham nel CIK-FIA
19/12/2010, 17:12

E’ stato conquistato dalla CRG, con l’inglese Matthew Graham, l’ultimo titolo dell’anno della CIK-FIA nella gara di fine stagione disputata a Macao per il Campionato Asia-Pacifico della KF3. Un bel sigillo di chiusura d’anno per la casa italiana e una bella soddisfazione per Mattew Graham, subito vincente al suo debutto con i colori della squadra ufficiale CRG-Maxter.
Il giovane pilota inglese ha letteralmente dominato la gara asiatica della KF3, esaltando le doti performanti del telaio CRG e del motore Maxter fin dalle prove ufficiali, dove Graham è subito risultato il più veloce di tutti, per poi andare a vincere tutte e tre le manche di qualificazione e quindi aggiudicarsi con autorità sia la prefinale che la finale.
“Fin dall’inizio mi sono reso conto di essere molto veloce – ha detto Graham dopo la sua vittoriosa gara – e quindi in grado di poter lottare per il successo. La conquista della pole position mi ha dato ulteriore fiducia, così come la vittoria nelle tre manche di qualificazione. Dopo il warm-up di domenica mattina ho preferito cambiare il motore, e il nuovo propulsore si è rivelato ancora più performante. La finale si è rivelata perfetta, non ho incontrato nessun problema. Per me chiaramente si è trattato di una grande vittoria. La stagione si è chiusa nel migliore dei modi e questo titolo è una gran bella cosa, sono molto contento”.
L’appuntamento cinese era valido anche per il “Macau International Grand Prix”, riservato alla categoria della Super KF per l’ultima uscita ufficiale di questa categoria, che dal prossimo anno sarà sostituita dalla KF1. A rappresentare la CRG c’erano i quattro alfieri della squadra ufficiale, con il campione del mondo 2009 Arnaud Kozlinski, Davide Forè, Felice Tiene e Eddy Tinini.
Tutti e quattro i piloti CRG si sono rivelati veloci in ogni frangente, assistiti da un materiale tecnico affidabile e performante. Ad andare più vicino al successo è stato Kozlinski, vincitore del titolo mondiale lo scorso anno proprio sulla stessa pista di Macao. Anche quest’anno Kozlinski si era messo in luce vincendo la prefinale, ma il pilota francese in finale è stato costretto all’abbandono per la foratura di un pneumatico.
Di una bella prestazione si è reso autore anche Felice Tiene, terzo in prefinale ma poi purtroppo attardato in finale per una toccata nelle prime fasi di gara. Ha terminato al settimo posto.
Forè ha chiuso la gara in ottava posizione, restando sempre nel lotto dei migliori.
In evidenza si è messo anche Eddy Tinini, sesto in prova e poi ottimo protagonista sia in prefinale che in finale, dove ha poi chiuso al 14. posto dopo aver fatto registrare ottime performance.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©