Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

MAZZARRI E I NUOVI COLPI

"Cribari si riscatterà,Dumitru è il futuro "


'Cribari si riscatterà,Dumitru è il futuro '
02/09/2010, 14:09

Sono entrati insieme in sala stampa a Castel Volturno Nicolao Dumitru e Emisol Cribari accompagnati dal direttore generale Marco Fassone. Indosserà la maglia numero 12 la giovane punta, felicissimo e pronto ad affermarsi con la maglia azzurra. "Sono emozionatissimo, spero di dare il mio contriubuto a questa grandissima squadra. Sono pronto a fare il salto di qualità." Dumitru ha fatto molto bene nelle giovanili dell'Empoli. "Nel settore giovanile ho avuto la fortuna di incontrare allenatori che mi hanno insegnato a giocare in tutti e tre i ruoli d'attacco, non avrò problemi ad addattarmi a qualsiasi ruolo. Ho segnato 15 reti l'anno scorso più 5-6 coppa italia e 2-3 in nazionale. Il mio sogno è segnare con questa maglia e vedere davanti a me 70mila persone che esultano. Se dovessi scegliere mi piacerebbe segnare un gol alla Fiorentina." Le squadre che lo hanno seguito sono state tante. "Il mio nome è stato accostato a molte squadre. Il Napoli mi voleva e mi voleva subito al contrario delle altre che mi volevano aggregare alla primavera. Non potevo dire di no al Napoli. Quello che voglio adesso e allenarmi bene e integrarmi nel gruppo. Spero di giocare e convincere la società a riscattarmi." Gli esperti dicono che Dumitru in campo assomiglia a Balotelli. "Tutti mi paragona a Balotelli, ma io non voglio paragonarmi a giocari già affermati visto che non ho ancora giocato una partita intera da professionista. Spero comunque di ripercorrere le sue orme." Napoli è una piazza esigente. "Mi hanno detto che la pressione a Napoli è forte, ma anche che devo seguire i campioni che mi sono davanti e imparare. Nel Napoli ci sono grandi giocatori come Lavezzi e Cavani, ma quello che mi ha impressionato di più nel primo allenamento è di certo la dedizione di Gargano."
E' stato l'ultimo ad arrivare,ma Emisol Cribari, maglia numero 25, si sente già intergrato e pronto a vincere con questa maglia. "Essere al Napoli è per me un grandissimo onore, da bambino guardavo il Napoli in tv. Quella azzurra è una squadra importante anche in brasile. Questa per è una grossa possibilità. Ringrazio la società e il mister che mi hanno dato la possibilità di riprendere la continuità lasciata 2 anni fa persa x tanti motivi." Cribari ha già avuto modo di parlare con Mazzarri. "Ho parlato con il mister, io prediligo fare il centrale nella difesa a 3. Ho fatto a volte il laterale destro e comunque do piena disponibilità, non ho problemi a giocare a sinistra. Il mister ha detto che mi voleva già qualche anno fa alla Sampdoria. Lui pretende molto ma da anche molta fiducia. lo ringrazio e spero di ripagarlo." Alla Lazio non hanno un bel ricordo di lui. "Nei cinque anni alla Lazio ho raggiunto obiettivi importanti e ho sempre dato il massimo per quella squadra. Volevo chiudere lì la mia carriera, ma il presidente non la pensava come me. Sono finito in disparte e ho perso la cattiveria di una volta che mi ha portato a giocare non più al massimo e questo mi ha messo in cattiva luce agli occhi di tifosi." Il Napoli dovrà affrontare campionato ed Europa League. "Sono sicuro che questa squadra possa tranquillamente affrontare le due competizioni, il gruppo è forte e collaudato.Non posso dire dove può arrivare questa squadra, quello che voglio è che il primo obiettivo è vincere il maggior numero di partite possibile inconminciando già dalla prossima con il Bari." La promessa che Cribari fa ai tifosi del Napoli? "L'unica promessa che posso fare ai tifosi è che darò sempre il massimo per questa maglia."
Dopo i nuovi arrivati tocca al mister. E' contento Walter Mazzarri per come si è chiuso il mercato azzurro. "Sono felice di quanto fatto in questo mercato, la società ha sempre cercato di accontentarmi nei limti del possibile. Il calcio comunque, così come il mercato non finisce oggi. Quello che non si è fatto oggi magari si farà a gennaio". "Questo è il mio Napoli perchè fa quello che voglio: tutti pronti a dare il massimo per questa squadra e questa maglia. Chi è andato via è perchè lo ha chiesto. Quello che conta qui è sempre il bene del Napoli. Come Lucarelli. Lui è voluto venire al Napoli, aveva le giuste motivazioni per far bene dimostrare che non era un giocatore finito come dicevano tutti. Per venire qui ci ha anche rimesso di tasca sua. Penso che lui farà bene e dimostrerà che non è finito. Stessa cosa per Cavani. Lui voleva venire nonostante avesse tantissime offerte. Io ho scelto Cavani e Lucarelli perchè prima di tutto sono due che danno sempre tutto per la maglia. Cribari lo conosco, ha grande voglia di far bene e riscattare annate che non lo hanno visto protagonista. Dumitru ha grandi potenzialità, è il mio tassello per avere una squadra forte e giovane. Ha grandi basi ed è un giocatore di prospettiva, bisogna vedere se queste verrano rispettate. Il ragazzo deve crescere senza essere sottoposto a grosse pressioni."

dall'inviato Massimo La Porta

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©