Sport / Calcio

Commenta Stampa

Criscitiello: "Intrecci tra Milan, Inter e Napoli"


Criscitiello: 'Intrecci tra Milan, Inter e Napoli'
28/03/2011, 09:03

Il prossimo sarà il week-end di campionato più bello dell'anno. Sogniamo un finale al fotofinish, alla penultima con Napoli-Inter ed all'ultima con Udinese-Milan. Se da via Rosellini, sede della Lega Calcio, decideranno che il giocattolo potrà continuare a funzionare, allora ci sarà da divertirsi; delle vicende "scottanti" della Lega ce ne occuperemo tra qualche settimana, adesso pensiamo al campionato ed al mercato che verrà. In estate esistono i tormentoni, quelli musicali sotto l'ombrellone e gli altri di mercato in tv ed internet. Lo scorso anno abbiamo inseguito Ibra, prima ancora aspettavamo Eto'o e le mosse della Juventus. Per l'anno prossimo aspettiamo il restyling del Milan e l'innovazione del Napoli, forse anche la rivoluzione della Juve. C'è chi pensa ad otto sogni d'oro e chi ai dieci tormentoni; alcuni sono già partiti. Michel Bastos alla Juventus si farà se Marotta deciderà di arrivare almeno a 14 milioni di euro per il terzino sinistro brasiliano, il Lione lo cede ed è convinto di farlo ma la preoccupazione sulle sue condizioni di salute (è reduce da un intervento chirurgico in Brasile n.d.r.) persiste. Manca davvero poco per l'accordo tra il Milan e Mexes per tre anni di contratto. Il difensore francese della Roma non rinnoverà con i giallorossi, salvo rilanci dell'ultima ora. Galliani ha trovato l'intesa con il calciatore e pensa a sistemare la difesa in vista di un possibile addio di Alessandro Nesta, in scadenza di contratto. Male comune in Via Turati per Pirlo, Seedorf, Inzaghi ed Ambrosini. Voci di corridoio a Milanello parlano di un ennesimo bilancio estremamente negativo per i rossoneri, i quali dovranno risparmiare su qualche ingaggio od almeno incassare da cessioni eccellenti. Per ripianare l'ultimo buco, ricorderete, ci sono volute due componenti: la generosità personale di Silvio Berlusconi ed il sacrificio di Kakà al Real Madrid. Appurato che Ibrahimovic dopo un anno non si può muovere, il Milan rischierebbe seriamente con Pato un nuovo caso Kakà. Attenzione al brasiliano, a rischio dirottamento. Le storie di gossip non ci interessano e per questo non le intrecciamo al mercato. Tormentone Ganso cominciato in anticipo: situazione piuttosto chiara e riconducibile al tema appena affrontato. Il Milan, nella persona di Adriano Galliani, si è mosso prima ma la concorrenza dell'Inter è sensibilmente aumentata con l'arrivo ad Appiano di Leonardo. Moratti ha quasi chiuso per 35 milioni di euro, 10 in più del Milan. L'Inter può contare sulle capacità di convincimento di Leo e può tirare maggiormente sul prezzo per strappare l'asso del Santos al Milan. Un bello smacco ai rossoneri che lo avevano in pugno da mesi.

Intreccio Milan-Juve-Napoli. Andrea Pirlo continua ad avere problemi sul rinnovo del contratto. Se Guardiola chiama, Tinti (agente del calciatore) risponde, altrimenti dovrà capire le intenzioni di Ancelotti con il Chelsea. La Juve non sarebbe una soluzione gradita anche se non è da escludere uno scambio di registi. Se Pirlo in scadenza dovesse finire alla Juve, automaticamente Aquilani non sarà riscattato da Marotta. Attenzione: per la panchina dei bianconeri si fa anche il nome di Benitez, principale estimatore di Aquilani. Juve che deve cedere anche Sissoko ed il Napoli si è già fatto avanti. Tormentoni ad Udine, tutti vogliono i gioielli di Pozzo. Ieri mattina sulla Gazzetta dello Sport c'erano gli 8 sogni di mercato, tra questi Alexis Sanchez. Nel calcolo delle percentuali c'era uno 0% di possibilità che il cileno resti ad Udine. D'accordo che lo vuole mezza Europa, ma non è detto che l'Udinese lo lasci partire obbligatoriamente. Stesso discorso per Inler; Napoli lo sogna ma spesso i sogni vengono infranti sul più bello. Nome per il momento freddo, ma che diventerà presto nuovamente caldo, è quello dell'argentino Maxi Lopez a Catania. Segna poco e qualcuno lo ha già dimenticato, ma Bigon continua a seguirlo con attenzione, proposta da 12 milioni di euro. La Fiorentina potrebbe essere una concorrente pericolosa per due motivi. Maxi Lopez piace molto a Mihajlovic, il quale lo ha rilanciato proprio in Sicilia un anno fa, sempre ammesso che Sinisa resti a Firenze, e Gilardino è ormai promesso sposo della Juventus. Tormentone anche tra i pali, va avanti da più di un anno: Federico Marchetti. Cagliari e Milan hanno trovato l'intesa. Rivoluzione tra i pali a Milanello. Ipotesi Marchetti primo e Donnarumma (in prestito al Piacenza) secondo. Via Amelia sicuro, molto probabile anche l'addio ad Abbiati, il quale pensa alla Roma od all'ipotesi di un trasferimento all'estero. A volte ritornano... potrebbe essere il caso del difensore dello Stoccarda, Cristian Molinaro, ex Juventus. Il rapporto con i tedeschi è agli sgoccioli ed in Italia, sulla fascia sinistra difensiva, salvo alcune eccezioni, c'è il vuoto assoluto.

Fonte: Michele Criscitiello per TMW

Commenta Stampa
di Pensiero Azzurro
Riproduzione riservata ©