Sport / Vari

Commenta Stampa

CRISTIANO RONALDO,


CRISTIANO RONALDO,
02/10/2007, 09:10

Qualche romanista gli chiese di portare i suoi dribbling ubriacanti da un'altra parte del campo, altri di non infierire. Qualcuno - di cui però non fa il nome - lo avrebbe apertamente minacciato. Cristiano Ronaldo getta benzina sul fuoco di Manchester United-Roma, di questa sera, partita già 'calda' dopo il 7-1 dell'aprile scorso (nella quale segnò due reti) e vari organi di stampa inglesi hanno dato grande risalto alle dichiarazioni inedite, contenute nel suo libro Moments. "Quando eravamo ormai sul 6-0 per noi - racconta la stella portoghese del Manchester, ripreso dal Daily Mirror - uno di loro mi disse 'smettila di dribblare'. Naturalmente non posso fare il suo nome. Altri giocatori, invece, mi chiesero di spostarmi sul lato opposto del campo. Mentre ci fu qualcuno, decisamente con meno senso dell'umorismo, che mi minacciò dicendo che avrebbe attentato alla mia integrità fisica. Cercavano di mettermi paura, ma io continuai a giocare esattamente nello stesso modo". 
(Fonte:ansa.it)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©