Sport / Calcio

Commenta Stampa

La federazione Croata smentisce il giallo

Croazia: muore in campo, ma l'arbitro lo ammonisce


Croazia: muore in campo, ma l'arbitro lo ammonisce
07/05/2010, 10:05

ZAGABRIA - Incredibile, ma vero. Goran Tunij, giocatore del Mladost, nel corso della partita contro l’Hrvatski, è crollato a terra dopo un contrasto con un avversario e l’arbitro è corso ad ammonirlo per simulazione. E' bastato poco però per capire che è stato un grande errore perché il giocatore aveva avuto un infarto. Una storia che ha dell'incredibile arriva dal campionato croato di quinta divisione. L'arbitro, resosi conto dell'errore, chiama i medici per il trasporto in ospedale, ma i soccorsi si rivelano inutili: l'attacco cardiaco gli è stato già fatale in campo.  Si scatena la polemica perchè la federazione croata hanno smentito l'ammonizione. "Non è vero, non ha ricevuto nessuna ammonizione, si tratta di una pura invenzione -ha detto il rappresentante della federazione, Daniel Rupcic-. E' stato proprio il direttore di gara, Marko Maruncek, il primo a prestare i soccorsi al giocatore".

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©