Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Con il tecnico spagnolo i problemi restano gli stessi

Da Mazzarri a Benitez la coperta resta corta


Da Mazzarri a Benitez la coperta resta corta
20/10/2013, 18:22

NAPOLI - Brutta, bruttissima la batosta incassata dai partenopei venerdì all'Olimpico con Maradona in tribuna e primo tifoso di quella che è stata la sua squadra, il Napoli. Andando incontro all'inverno la Società e Benitez comprendono che la "coperta" è cortissima. Gli stessi problemi riscontrati da Mazzarri li ritrova il tecnico spagnolo: 11 titolari di livello internazionale ed in grado di vincere tutto ma una panchina non all'altezza. Benitez aveva, appunto, chiesto 2 difensori, 1 centrocampista di qualità e 1 attaccante in grando di sostiuire Higuain, non arriva nessuno solo lo sconosciuto Duvan Zapata. Questi sono i problemi che hanno obbligato il Napoli a rinunciare a grandi traguardi in questi anni. Anche quest'anno si è giunti, con il 2-0 di Roma, ad un risultato negativo a causa di due errori difensivi dell'ormai epurato Cannavaro (ultimo difensore nelle gerarchie del tecnico). Zapata non viene neanche considerato da Rafa. Sino a gennaio non si può modificare nulla. Zuniga resterà fuori ancora per un po e Higuain non è al meglio. L'unica speranza è appunto Benitez che dovrà inventarsi qualcosa per resistere sino al mercato di Gennaio in queste condizioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©