Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE "IL MATTINO"

Da San Giovanni a Secodigliano, esplode la festa


Da San Giovanni a Secodigliano, esplode la festa
22/02/2012, 11:02

E alle 23 è esplosa la festa. Al fischio finale di Velasco Carballo tantissimi tifosi napoletani, con l’entusiasmo alle stelle, si sono ritrovati per strada per festeggiare la vittoria del Napoli contro il Chelsea. Caroselli di auto e di scooter soprattutto lungo le vie dei quartieri della periferia, da San Giovanni a Teduccio a Secondigliano. Ma tantissimi anche i tifosi che hanno isto la partita in pizzerie e ristoranti. I tre gol del Napoli sono stati salutati dai tifosi anche dall’esplosione di fuochi d’artificio. Tanti altri sono stati fatti esplodere a termine della gara per l’andata degli ottavi di finale di Champions League. Centinaia i commenti e l’espressioni di soddisfazione che hanno invaso i social network. E per le televisioni locali è iniziata una lunga serata di trasmissioni sull’impresa del Napoli al «San Paolo». Quella del San Paolo è stata una notte magica, la storia si è scritta qui. Oltre cinquantamila gli spettatori, incasso record di oltre tre milioni di euro, polverizzato quello precedente di due milioni e mezzo nel girone eliminatorio contro i tedeschi del Bayern. Il caro prezzi non ha frenato la passione dei tifosi, la risposta è stata straordinaria. Traffico in tilt intorno allo stadio già ore prima del match, la lunga onda azzurra si è spostata già dal primo pomeriggio verso il San Paolo, code in tangenziale e lunghe file anche per entrare allo stadio, soprattutto all’esterno del settore distinti. L’ottavo di Champions contro il Chelsea non è stato uno scherzo di Carnevale. La passione si è accesa al massimo con l’inno Champions, l’urlo del San Paolo è stato da paura, unico inimitabile. «The Champioooons», si è sentito impressionante. Passione e colori nelle curve, il tifo ha avvolto tutti i settori, anche distinti e tribuna. Una partita così neanche ai tempi di Maradona, in ballo infatti c’è il pass tra le prime otto d’Europa. Passione Champions, febbre d’Europa, lo spettacolo è unico, ancora più bello di quello contro il Manchester City di Mancini. Colori, calore, cori, un tifo fortissimo, la bolgia chiesta da Lavezzi e Inler. I tifosi napoletani sono i migliori in Europa, ha ricordato Mazzarri e contro il Chelsea c’è stata l’ennesima dimostrazione . Meno del previsto i tifosi inglesi, solo 1200 nel settore ospiti invece dei quattromila previsti. Piena anche la tribuna stampa, c’è stata anche un’inviata di «Al Jazeera», presenti inviati di tv danesi e olandesi. Napoli al centro del mondo.
FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©