Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Benitez gli preferisce Albiol-Britos

Dalla fascia alla panchina, Paolo Cannavaro via a gennaio?


Dalla fascia alla panchina, Paolo Cannavaro via a gennaio?
12/09/2013, 10:24

Nel calcio non c'è riconoscenza. Quante volte si sente questa affermazione, quante volte effettivamente la riconoscenza non fa parte del mondo del pallone. Ma probabilmente è giusto così. La riconoscenza non va d'accordo con la meritocrazia e in nel mondo del lavoro è il merito che dovrebbe regolare le scelte di chi è preposto a decidere.

La vicenda di Paolo Cannavaro, passato da capitano e fulcro della difesa azzurra con Mazzarri in panchina a terza scelta per la retroguardia azzurra con l'arrivo di Benitez, tiene banco ormai da tempo. Il capitano azzurro dovrà lottare e sudare per ritagliarsi il suo spazio, ma questa è una cosa che ha sempre fatto e sicuramente il suo spirito di appartenenza e il suo amore per la squadra della sua città lo aiuteranno a vivere un altro anno quanto meno da co-protagonista.

Sulla vicenda è intervenuto anche Fabio Cannavaro che dalle colonne de Il Mattino ha dichiarato: "Un calciatore forte gioca in qualsiasi sistema. Paolo deve stare concentrato e lottare per conquistare la maglia come ha sempre fatto, nel Napoli giocava sempre per meriti e non perchè c’era Mazzarri. Poi è chiaro che, se da qui a gennaio le cose non dovessero cambiare, dovrebbe cominciare a guardarsi intorno perchè a 32 anni puoi dare ancora tanto e io ne so qualcosa".

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©