Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Dalla Magna Grecia tornano i giochi di Isolimpia


Dalla Magna Grecia tornano i giochi di Isolimpia
12/09/2013, 12:09

NAPOLI - Il recupero della memoria delle origini culturali partenopee riproposte in chiave moderna. È questo il significato principale degli Isolimpia, i giochi olimpici partenopei che si terranno nel parco Virgliano di Napoli il 20, il 21 ed il 22 settembre e che sono stati presentati dagli Assessori alle attività Produttive ed allo Sport,  Enrico Panini e Pina Tommasielli. I Giochi di Isolimpia si tenevano ogni cinque anni nella Napoli dell’Impero Romano che, ancora legata alla sua cultura greca, li riproponeva alla maniera dei giochi che si tenevano ad Olimpia. Gli Isolimpia erano noti nel mondo di allora e richiamavano l’attenzione perché al nucleo sportivo i Partenopei avevano aggiunto qualcosa di totalmente nuovo, ossia una serie di gare teatrali e musicali, cui parteciparono finanche Nerone, Stazio ed altri poeti allora in auge. Questo doppio ambito sportivo e artistico sarà riproposto anche nella versione dei giochi del nuovo millennio mediante la realizzazione di un evento sportivo-spettacolare internazionale in più giornate.

 

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©