Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL TORO CAMPAGNARO

"Daremo tutto per il Napoli, un grazie ai tifosi"


'Daremo tutto per il Napoli, un grazie ai tifosi'
20/09/2011, 13:09

Il difensore azzurro Hugo Campagnaro, in una lunga intervista rilasciata a radio marte, ha parlato degli obiettivi della squadra, quelli personali e di come sia riuscito a superare il periodo difficile vissuto dopo l'incidente automobilistico della scorsa estate.
"Noi abbiamo grande voglia di riconfermarci e giocheremo al massimo tutte la partite perchè abbiamo voglia di vincere. Siamo consapevoli del fatto di poter far bene e di poter fare qualcosa in più rispetto allo scorso anno. Non sarà una stagione facile, gli altri hanno capito che siamo una buona squadra a tutti giocano alla morte contro di noi."
Dopo il Milan, ora tocca al Chievo.
"Il mister ci ha ricordato la doppia sconfitta della scorsa stagione e spiegato a tutti cosa dobbiamo fare. Noi dobbiamo scendere in campo tranquilli, fare il nostro gioco e non sottovalutare l'avversario. La sfida sarà dura, ma noi daremo il massimo, l'impegno da parte nostra non mancherà mai. Non so se domani giocherò, sono a disposizione del mister."
Molti vorrebbero Campagnaro in nazionale, magari in quella italiana.
"Io non penso alla nazionale, ma solo a fare bene con il Napoli. Magari continuando così potrebbe arrivare qualche chiamata, ma spesso quando si pensa di poter giocare in nazionale poi ci si distrae e si gioca male. Io continuerò ad impegnarmi, poi vedremo."
I tifosi azzurri credono molto nella squadra, in città si sognano traguardi importanti.
"La gente pensa in grande perchè abbiamo vinto due partite, ma questo non vuo dire che vinceremo lo scudetto. La gente sogna e fa bene, l'importante è che noi giocatori non ci montiamo la testa. Quello che posso promettere e che proveremo a vincere tutte le partite, anche se purtroppo non sarà possibile."
Dopo un'estate difficile nelle prime due partite per Campagnaro un gol con dedica al suo miglior amico scomparso in quel terribile incidente stradale ed un assist particolare.
"Gli ho dedicato il gol di Cesena perchè lui è sempre con me, è sempre presente. Da quando sono a Napoli non penso più a quel momento, ho voltato pagina. Non so a chi dedicherò il prossimo, spero però di farne altri. A Cesena il passaggio dalla rimessa laterale per il Pocho non era programmato, ho visto che lui non rientrava e gli ho lanciato il pallone."
In difesa sono arrivati due giovani argentini.
"Sono due grandi professioni. Fernandez ha già fatto vedere quanto è bravo, presto lo dimostrerà anche Fideleff. Si sono integrati alla grande anche grazie al gruppo che è molto compatto. Il gruppo è stato il segreto dello scorso campionato e lo sarà anche in questo."
Straordinario Cavani contro il Milan.
"Lui è fortissimo, anche in allenamento fa grandi cose. Spero che continui così e che riesca a vincere il titolo di capocannoniere."
Mazzarri - Campagnaro, binomio che dura ormai da molti anni.
"Lui è bravo a tirare fuori il massimo da tutti. Ci siamo conosciuti alla Sampdoria e già lì era un grande, ora lo sta dimostrando ancora di più. Il merito della mia crescita è merito suo ma anche dei tanti compagni che ho avuto e che mi hanno insegnato tante cose."
Il pubblico di Napoli considera Campagnaro un idolo.
"Il tifoso napoletano è incredibile, sentire gridare il nome al San Paolo è fantastico. Loro capiscono che io do sempre il massimo in campo, sentire il loro incitamento mi spinge a non mollare mai."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©