Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA DICHIARAZIONE

Davide Lippi:"Mio padre al Napoli? Può succedere"


Davide Lippi:'Mio padre al Napoli? Può succedere'
09/05/2011, 16:05

Davide Lippi, procuratore tra gli altri di Berni e Blasi, è intervenuto oggi ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue dichiarazioni:

  
“La situazione di Mazzarri non è di facile lettura. Verrebbe da pensare poco bene. Lui ha sempre voluto aspettare la fine dell’anno per parlare dei programmi. L’incalzare da parte di tutti nel voler sapere le cose non ha certamente portato benefici alla squadra in un momento così importante e delicato. Da un mese si parla solo del futuro del tecnico e non si resta concentrati sul campionato e sui punti necessari al raggiungimento della Champions League diretta.
Papà in panchina a Napoli? Come sapete tutti, in più di un occasione ha detto e ripetuto che in Italia non vuole più lavorare. Ma nella vita tutto può accadere, tutto può succedere. E’ anche vero che in passato ha detto che un giorno gli sarebbe piaciuto tornare ad allenare il Napoli. Mi auguro per tanti motivi che torni presto in panchina: ha ancora tanta voglia e tanti stimoli. Dove, come e quando non lo so, di certo al momento si gode quattro mesi di mare a meno che non arrivi niente di diverso. Papà adesso sta preparando la stagione estiva più che quella sportiva. Al di là di tutto, spero che presto arrivi la situazione giusta. Il Napoli? Non è facile, non è semplice. Mi rifaccio alla sua ultima intervista, quando ha detto che in Italia non vuol più lavorare. Ma, ripeto, tutto può succedere. Magari qualcuno gli fa tornare l’entusiasmo e si convince. Però, conoscendolo, credo che non sia semplice: quando prende una decisione non è morbido da convincere, ha un carattere tosto.
Allenare la Francia al posto di Blanc? Allenare una Nazionale è uno dei suoi obiettivi. La Francia è una grande Nazionale ma la vedo un po’ difficile. Tutto dipende dall’entusiasmo e dalla voglia che hanno le persone. Per farlo tornare ad allenare ci vuole un progetto bello, entusiasmante e di livello importante.
Blasi? Parliamo con la società e valutiamo, ma è difficile che resti a Napoli. Si aspettano i programmi, bisogna vedere chi siederà sulla panchina la prossima stagione.
Berni al Napoli? Ancora non abbiamo fatto nulla. Il Napoli per il momento non ha ancora preso calciatori. Per Berni ci vuole ancora pazienza, è un calciatore a scadenza, ne abbiamo parlato col Napoli ma non solo perché può essere utile anche ad altri club”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©