Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA PERINETTI

"De Laurentiis e Mazzarri, chiaritevi lealmente"


'De Laurentiis e Mazzarri, chiaritevi lealmente'
09/05/2011, 13:05

A Radio Crc è intervenuto Giorgio Perinetti, Direttore Sportivo del Siena:
“Come si fa a perdere solo 5 partite in serie B? Abbiamo creato un gruppo funzionale al progetto, ho sposato le idee dell’allenatore, all’inizio abbiamo avuto qualche problema poi l’ho seguito, ho creduto in lui e tutto sta andando per il verso giusto. Cosa penso del Napoli? Penso che il Napoli abbia fatto una grande annata e nonostante questo è facile pensare che tutto debba essere sempre al top. Non è così, la squadra azzurra ha fatto sempre bene, poi è ovvio che nel finale di campionato incombe anche un po’ di stanchezza. Andare a giocare a Lecce poi, non è stata una delle migliori partite che in questo momento il Napoli potesse affrontare. È chiaro che il presidente può essere rimasto deluso dalla prestazione del suo gruppo, ma credo che saprà riconoscere l’annata straordinaria del Napoli. Da appassionato del Napoli credo che la crescita non può essere improvvisa, adesso serve solo continuare a programmare e crescere. E’ questo l’unico modo per arrivare ad assestarsi, non si può fare tutto in un solo colpo. Se si cresce gradualmente si può rimanere stabili nelle posizioni di vertice. Ogni anno si possono inserire due o tre pedine importanti. È stato fatto un salto di qualità quest’anno, e di questo bisogna approfittarne. Quando un allenatore ha fatto così bene, deve anche considerare che si può crescere gradualmente. Bisogna dare fiducia, tempo e garanzie per crescere. Deve avvenire un chiarimento quanto più leale possibile tra De Laurentiis e Mazzarri affinché non si arrivi a sbagliare, meglio essere chiari e proseguire con una volontà comune. Il futuro dei calciatori del Siena? Se qualcuno andrà via dovremmo prenderne altri, la serie A è cosa diversa, dobbiamo cercare anche noi di fare un processo di crescita graduale. Dobbiamo lavorare tanto e molto. Il futuro di Antonio Conte? Ha un altro anno di contratto e problemi non ce ne sono. Credo che la Juventus confermi Delneri, ma credo anche che se la società bianconera lo chiamasse non sarebbe difficile trattenerlo, ma sarebbe impossibile”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©