Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Il presidente parla anche di Mourinho

De Laurentiis: "Il calcio deve maturare o non mi interessa"


De Laurentiis: 'Il calcio deve maturare o non mi interessa'
22/02/2010, 18:02

NAPOLI - Dopo la presentazione del film “Genitori e figli: agitare bene prima dell’uso” c’è stato il tempo per analizzare il momento del Napoli con il presidente Aurelio De Laurentiis. Dopo il pari con il Siena il patron parla del campionato, non vuole rispondere a Mourinho (anche se poi finisce per farlo) ed evidenzia le crescite della squadra e della società visto che a marzo ci saranno anche tre osservatori pronti a far crescere vivaio e rosa.
Un giudizio sulla partita col Siena e sul momento degli attaccanti: "Il Siena si sta giocando il tutto e per tutto. Vincere una partita come quella di ieri, dove gli avversari si chiudono in difesa non è semplice
Si parla dell’Europa, degli obiettivi e delle speranze azzurre e De Laurentiis ha un’idea chiara: “Se prima ipotizzato di poter arrivare in Europa League, ora è un miracolo se ci arrivo (visto l’inizio a rilento intende n.d.r.). Ho fatto un programma preciso e a quello mi adeguo. Poi ci sono le normali reazioni che uno può avere a caldo. Non permetto a nessuno di contrastarmi nella crescita della Società Calcio Napoli. Questione attaccanti? Io penso alla squadra. Basta pensare che Di Natale è il capocannoniere, ma dov'è l'Udinese? Essere una delle pochissime società in Europa con i conti a posto è una soddisfazione”.
Poi una battuta su Mourinho: “Quando mi si dice che non posso pagare quella persona sorrido. Mi dispiace che si risenta e debba dare più di una volta in una settimana risposte che non gli ho chiesto. Con i soldi del suo stipendio ho comprato Hamsik e Lavezzi.”. Il presidente non vuole cadere in discussioni infantili, dice, “è un gioco nel quale non casco perché ho stima di Mouinho come allenatore, non lo assumerei anche potendomelo permettere e potrei”.
Poi si riferisce al calcio in generale e al bisogno di cambiare: “Il calcio si dovrà modificare, se resta così non me ne interesserò più. Il calcio o matura o diminuisce l'interesse".
Mourinho tre giornate di squalifica : "Vi sembra giusto? Io solitamente non mi presto a queste cose, ma sapevo me lo avreste chiesto. Mi dispiace che uno debba leggere che si arriva alle squalifiche. Questo non fa bene al mondo del calcio, gli fa perdere credibilità"
Poi si pensa al futuro, individuati tre osservatori e si parla degli eventuali rinnovi per Cannavaro e Grava in scadenza contrattuale: "Faranno parte del Napoli di domani. Grava è talmente un professionista che annulla qualsiasi lacuna. Osservatori? Sono tre, iniziano a marzo. Bagni? Ottimo rapporto e potrebbe esserci una collaborazione esterna, ma noi abbiamo i nostri osservatori interni".
Domenica arriva la Roma:" Partita tostissima".

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©