Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

De Laurentiis: "La Juve se lo sogna Mazzarri". Il tecnico: "ne riparliamo a fine stagione"


De Laurentiis: 'La Juve se lo sogna Mazzarri'. Il tecnico: 'ne riparliamo a fine stagione'
12/03/2011, 17:03

“La Juventus se lo sogna, Mazzarri ha un contratto con noi, se lo vogliono devono provarci dopo il 2016”. Così Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, aveva risposto alle lusinghe della Juve nei confronti di Walter Mazzarri, il tecnico della squadra partenopea. Ma come ha risposto il diretto interessato?

“La Juventus?” – ha detto Mazzarri – “Certi apprezzamenti fanno sempre piacere, ma non mi illudo, perchè so che le cose possono cambiare. Solo a fine anno si tirano le somme. Potrei anche essere esonerato se le cose non dovessero andar bene, e il contratto in certi casi conta poco. Quindi riparliamone a fine stagione”.

“Ho sentito le parole di De Laurentiis” – ha continuato l’allenatore – “ma anche il presidente ha precisato 'finchè c'è stima reciproca e finchè c'è fiducia', funziona così, devono esserci tante cose. Sono talmente esperto che, visto che manca ancora un quarto di campionato, in questo momento non voglio sentire cose che non riguardino il campo. Non mi faccio distrarre, penso solo al campo e alle 10 finali che mancano. Non penso ad altro, leggo anche di mercato, è assurdo, voglio garantire che non ci faremo distrarre da nulla”.

Poi su Prandelli dice: “Lo ringrazio, per me è un grande uomo, e so che se ha detto certe cose su di me, sono vere, perchè non ha fini faziosi. Sono parole al di sopra delle parti. Lui è arrivato per meriti alla Nazionale, perchè ha fatto bene con i club. Io qualche volta protesto, non mi lamento. I 'detrattori associati' usano nei miei confronti un termine che non mi piace e che non mi appartiene”.

Mazzarri, poi, sposta l’attenzione sul match di domani contro il Parma e difende la sua squadra dalle ultime ‘sfortunate’ partite. “La situazione della mia squadra è buona. Questi ragazzi vanno sempre elogiati, stanno facendo un campionato straordinario. Ho sentito parlare da qualche parte di calo, ma non è vero almeno dal punto di vista delle prestazioni. Semmai è successo con un giocatore o due che erano stanchi. Non siamo in calo, poi non dobbiamo mai dimenticare le nostre premesse iniziali. I numeri non si possono disconoscere, ad oggi abbiamo due punti in più rispetto al girone d'andata”.

Sul rientro del ‘Pocho’ Lavezzi si esprime così: “E’ importante, ha qualità e caratteristiche diverse da quelli che ho. Nel nostro mosaico, è una pedina fondamentale, ma non deve pensare che deve vincere la partita da solo. Il contesto tattico viene prima di tutto”. Tra l’altro, domani il tecnico sarà in tribuna a causa della squalifica subita durante la partita col Brescia. Al suo posto, in panchina, ci sarà Frustalupi. “Sarò come un leone in gabbia” – ha dichiarato Mazzarri – “soffrirò ancora di più. Spero che passi presto questa domenica”.

Commenta Stampa
di Luana Rescigno
Riproduzione riservata ©