Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

De Laurentiis: "Mazzarri il mio miglior acquisto"


De Laurentiis: 'Mazzarri il mio miglior acquisto'
11/01/2010, 13:01

CASTELVOLTURNO - A Castelvolturno è stata una mattinata impegnativa con la presentazione di Andrea Dossena. Al di là del nuovo acquisto del Napoli, c’è stato il tempo per affrontare anche altri temi con il presidente De Laurentiis che ha risposto volentieri ai quesiti su Lavezzi, Cigarini e quel futuro chiamato Europa.
Partiamo dalla classifica, da quel terzo posto che fa sognare, da quei 33 punti indescrivibili per chi ama i colori azzurri. Tiene a freno l’entusiasmo il patorn anche se con la coda dell’occhio la Champions la guarda.
"Oggi si è in cielo e domani all'inferno – ricorda - Non è corretto sparare a zero sulla Juventus, sui suoi dirigenti e sul sull’allenatore. Bisogna dare tempo al tempo. Non ci dobbiamo neanche stupire troppo di questi risultati, i giocatori ci stanno e dovranno anche migliorare”.
Si parla di mercato, ma De Laurentiis ha le idee chiare: “Il miglior acquisto è Mazzarri. Mi compiaccio con me stesso per non aver ascoltato neanche la stampa che mi metteva come prima scelta un altro stimatissimo allenatore, come secondo un altro ancora e solo come terzo Mazzarri".
Concentrandosi sul campionato, gli azzurri dovranno fare a meno di Lavezzi per un mese, tegola che si abbatte sulla formazione campana: "Mi dispiace – ammette De Laurnetiis - spero di poterlo rivedere allenarsi tra tre settimane. In ogni caso, meglio perdermi ora che ad aprile per la corsa finale e perché io gli auguro di giocare il Mondiale". A proposito del Pocho, ieri De Laurentiis era allo stadio con il procuratore dell’argentino e pare che l’accordo per un prolungamento sia stato trovato definitivamente. "Con Lavezzi e Mazzoni i problemi si sono appianati mesi fa - dice De Laurentiis - e già da novembre abbiamo trovato un accordo su come proseguire. Non c’erano problemi, capita che nascono solo quando uno come me entra in un'azienda. Ci sono voluti alcuni chiarimenti e c’era bisogno di conoscersi anche per negoziare"
Mercato in prima linea e la notizia è chiara: "Cigarini non è in vendita. Ho letto di un interessamento in prestito da parte della Lazio, se Lotito lo vuole deve fare un’offerta, ma gli risponderei di no. Ho speso 12 milioni di euro perché credo in lui, è un ragazzo valido ed educato. È normale che bisogna capire il potenziale e Mazzarri su questo è bravo. Per ora non mi ha detto che deve essere ceduto".
Parole carine anche nei confronti di Denis, un giocatore sul quale De Laurentiis ha puntato e creduto

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©