Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

De Laurentiis pretende passo indietro di Mazzarri


De Laurentiis pretende passo indietro di Mazzarri
20/05/2011, 11:05

Il Caso Mazzarri coinvolge mezza serie A. De Laurentis attende le pubbliche scuse del tecnico e rimanda l’incontro. Ha bloccato Gasperini fino a martedì prossimo. Zamparini è su tutte le furie perchè Gasperini gli ha chiesto di attendere. Mazzarri intanto riceve l’offerta di Preziosi per portare il Genoa in Champions. E stavolta è Malesani che deve aspettare le scelte di Preziosi. Gasperini però aveva ricevuto anche una offerta da Reja in odore di scrivania alla Lazio, ma Lotito si sarebbe convinto a continuare con il tecnico friulano in panchina. Così Delio Rossi che sa di Gasperini e Zamparini, sta riflettendo se accettare il triennale della Samp anche in serie B. Ranieri ha fatto sapere al Napoli cher accetterebbe, Di Canio s’è addirittura offerto.

Insomma un bel quarant’otto, scoppiato per le lecite mire di carriera di Mazzarri, il quale potrà anche restare a Napoli ma non perdonerà mai De Laurentis di avergli aftto perdere la Juve. L’unico contento di tutto questo casino è infatti Conte che non s’è fatta sfuggire la seconda occasione. Lui a Torino ci andrà anche se continua ad aleggiare il fantasma di Villas Boas, troppo costoso per incarnarsi bianconero.

Un gelo che più gelo non si poteva immaginare: chi pensava che l’atmosfera di Villa d’Angelo, con vista totale su Vesuvio e Capri, servisse a ricucire ha sbagliato. Adesso è De Laurentis a tirare la corda. Vicini di tavolo, solo la moglie del presidente a dividerli, alla cena della festa Champions da ieri sera i due sono ancora più lontani. Nonostante i cori di giocatori e tifosi… “non-ci-lasciare, Waltér, non-ci-lasciare; non-ci lasciare…”.

De Laurentis però tira dritto e questa mattina poco prima delle 10 è tornato a Roma, mettendo un altro giorno di incertezza sul futuro del Napoli e del suo allenatore.

Ad oggi il Presidente non ha nessuna intenzione di fissare appuntamenti entro la settimana, da Mazzarri si aspetta dichiarazioni pubbliche concilianti e confortanti per il futuro del Napoli. Altrimenti sarà un divorzio piuttosto sanguinoso: nessuna risoluzione di contratto, con il tecnico pagato per stare fermo, in modo da precludergli eventuali trasferimenti ad altri club.

Ad inizio settimana, De Laurentiis aveva incontrato a Roma anche Edy Reja, proponendogli un ruolo da direttore tecnico – con Gasperini allenatore, visto il feeling tra i due tecnici – in subordine, se fossero sorti dei problemi, il ritorno sulla panchina del Napoli. Reja ha declinato l’invito e ieri ha incontrato Lotito verso il suo rinnovo alla Lazio.

L’unico a guadagnarci dal caos allenatore è stato Cavani che s’è impegnato a prolungare fino al 2016 ottenendo l’ingaggio a 2,5 milioni netti l’anno, più premi di rendimento oltre ad una alta percentuale sui diritti d’immagine. De Laurentis in questo momento non poteva proprio permettersi di avasre problemi anche con la rivelazione dell’anno.
fonte:oltrequotidiano.com

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©