Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

De Laurentiis: ricostruirò il San Paolo


De Laurentiis: ricostruirò il San Paolo
15/10/2009, 18:10

Aurelio De Laurentiis, oltre alle questioni societarie, pensa anche alla soluzione del problema stadio. E’ da tempo oramai che il patron azzurro pensa di prendere in mano le redini del San Paolo e dopo l’approvazione delle legge sugli stadi, manca l’ok alla Camera, gli incontri con le istituzioni si stanno intensificando,
De Laurentiis è pronto: sì al nuovo stadio purché venga costruito dove ora c'è il San Paolo. “Ci sarebbe uno spiraglio con l'entrata in vigore della nuova legge, quindi sette mesi fa ho chiesto ai miei architetti di disegnare un San Paolo nuovo sulla struttura già esistente - ha affermato il patron - Si tratterebbe di ristrutturarlo con tecniche all'avanguardia. L'unica condizione è che resti dov'è perché la "location" di Fuorigrotta è ottima. Non ha senso costruirne uno in periferia, il San Paolo è la casa del Napoli”.
A questo punto ci si attende nuovi risvolti a breve. Anche perchè non troppe settimane fa il Comune e il presidente azzurro si sono visti per avviare una collaborazione in vista della candidatura dell’Italia per Euro 2016.
Notizia dell'ultim'ora che rischia di influire, in negativo, sulla partita di domenica in casa contro il Bologna. Lavezzi, da indiscrezioni trapelate, non si è imbarcato sull'aereo che porta i calciatori sudamericani in Italia. L'attaccante argentino avrebbe smarrito il passaporto e questo ritarderà il suo rientro. Il Pocho difficilmente riuscirà ad imbarcarsi  prima di sabato. Ecco perché, con molte probabilità, potrebbe non esserci domenica al San Paolo in campo contro il Bologna. Una brutta tegola per il neo allenatore Mazzarri che punta proprio sull'argentino per inaugurare il nuovo corso e per ripartire con il piede giusto.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©