Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Su twitter

De Laurentiis: "Voglio internazionalizzare il Napoli"

Il patron in filo diretto con i tifosi per due ore

De Laurentiis in filo diretto con i tifosi azzurri
De Laurentiis in filo diretto con i tifosi azzurri
17/10/2013, 09:24

NAPOLI - Roma-Napoli, il mercato, il Papa, e tanto altro ancora. Aurelio De Laurentiis si è concesso ieri in un'intervista virtuale su twitter; nel filo diretto con i tifosi del Napoli, il presidente ha toccato vari argomenti. Ovvio che l'attenzione sia tutta rivolta alla gara di domani contro la Roma. Un'eventuale vittoria permetterebbe agli Azzurri di sconfiggere gli imbattibili e di scavalcare i giallorossi guadagnando la prima posizione in classifica. "La guarderò a casa mia a Los Angeles con mio figlio Luigi e mia moglie. Farò un giro di telefonate ai ragazzi per dare il mio in bocca al lupo alla squadra". L'attesa per il big match è quasi finita, c'è "una lunga unica scaramanzia. I giorni d'attesa sono troppi e la sofferenza dell'attesa si comincia a far sentire". Sulla lotta scudetto il patron azzurro ha riferito: "Sono assolutamente temibili la Roma, l'Inter, la Fiorentina oltre, naturalmente, alla Juventus". Un tifoso, invece, gli ha chiesto "Qual è stata la partita che le è piaciuta di più (anche dal punto di vista tecnico) fino ad ora?". Pronta risposta: "Parlando di quest'anno la partita col Borussia Dortmund, vice Campione d'Europa". Il Napoli ormai nons tupisce più da mesi, e l'obiettivo del presidente, come lui stesso ha riferito proprio ieri, è "internazionalizzarlo". Con il sogno Champions, gli Azzurri hanno ancora tanta strada da fare ma quando si può contare sul primo pubblico in Europa le cose diventano più semplici. "Presidente, #askADL è primo tra le tendenze su Twitter (Anche questa volta abbiamo fatto i primi presidè)". E lui: "E' la vostra e la nostra forza. Cari napoletani siamo una forza inequivocabile e da oltre due ore siamo primi nelle tendenze su twitter. Forza Napoli!".
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©