Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

De Laurentiis:"A Genova è mancato lo Stato"


De Laurentiis:'A Genova è mancato lo Stato'
14/10/2010, 13:10

A Genova, dove la partita tra Italia e Serbia e' stata interrota per i disordini creati dai tifosi slavi, si e' avvertita la mancanza dello Stato. Lo ha detto il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, entrando all'incontro tra Figc, arbitri e club. Secondo il patron della squadra partenopea, infatti, il problema riguarda ''l'educazione e la prevenzione'', e lo Stato ''deve porre in essere le condizioni di sicurezza per la salute pubblica dei cittadini: il fatto che nei luoghi pubblici non si riesca a garantire la sicurezza ai cittadini e' gravissimo. A Genova e' mancato lo Stato''. De Laurentiis ha spiegato di essere rimasto ''basito e sconcertato'' quando ha visto le immagini della partita fra Italia e Serbia. Pero', ha precisato, quello della sicurezza e' un problema che riguarda ''tutta Europa: quando parlo di prevezione non dico di reprimere ma di evitare. Bisogna creare le condizioni perche', quando in un luogo ci sono 50-100mila persone, non avvenga alcun incidente. Il patron del Napoli, infine, ha anche criticato le spiegazioni fornite dal Viminale: ''Come a scuola, quando uno sbaglia cerca di giustificarsi''.
(ASCA)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©