Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL DIKTAT

De Laurentiis:"Supercoppa? La gioco solo in Cina"


De Laurentiis:'Supercoppa? La gioco solo in Cina'
29/05/2012, 20:05

Aurelio De Laurentiis parla ai microfoni di Marte Sport Live: “Sono rientrato ieri in Italia e sono stato impegnato a Milano. Oggi e domani mi dedico al cinema. Approfitto dell’invito dell’unione industriali fissato per giovedì e in mattinata avrò un colloquio con Mazzarri. Arriverò in città alle 10.30 e avrò tre o quattro ore necessarie per parlare di tutto. Non dobbiamo verificare il nostro rapporto, ma quello che vogliamo fare l’anno prossimo, poi riceverò il sindaco di Shanghai assieme al mio amico Paolo Graziano. Abbiamo da affrontare l’Europa e il campionato italiano, dove cercheremo di fare il massimo. Facendo tesoro anche dell’esperienza di quest’anno: alcuni giocatori si sono inseriti, altri partiranno, poi c’è da chiarire l’eventuale partenza di Lavezzi. Ma non c’è alcuna veemenza, c’è soltanto una gestione razionale da meditare e da condividere. Lo scambio di opinioni dovrà coesistere tra di noi in grande serenità. Il nostro mercato dura tutto l’anno, i nostri scout girano il mondo. L’addio di Lavezzi? Ci sono sei squadre che me lo richiedono. Valuteremo insieme al Pocho quale è la situazione migliore per lui e per noi”. Capitolo mercato: “Giovinco ha detto che vuole andare alla Juve perché è l’unica squadra che lo eccita, altrimenti resta a Parma. Jovetic è del mio amico e socio Diego Della Valle perché gli devo rompere le scatole? Se mi dice che lo vende, lo ringrazierei per la cortesia. Questo non è ancora avvenuto, quindi non si deve parlare di Jovetic. Se dovesse andare Montella a Firenze, chiederebbe di trattenerlo, mi sembrano anche discorsi inutili”. Capitolo Supercoppa: “Se si va in Cina, la gioco. Altrimenti no e organizzo un’altra partita”. Capitolo Cavani: “E’ stato un uomo di parola: la scorsa estate mi è venuto a chiedere l’adeguamento e mi promise di rompermi le scatole. Le amichevoli estive? Siamo in trattativa, al di là delle tournèe, mi interessa che la squadra sia pronta per la stagione. Il fair play? Ci è imposto, noi dobbiamo rispettarlo”. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©