Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE LA GDS

"De Sanctis e i 3 difensori, involuzione costante"


'De Sanctis e i 3 difensori, involuzione costante'
27/03/2012, 11:03

Qualcosa non sta funzionando come dovrebbe. Ed il Napoli sta lasciando sul campo punti pesanti per il terzo posto. Se non arrivasse la Champions, allora l’Europa League sarebbe davvero un contentino per un ambiente che dimostrato di meritare qualcosa in più di quella semplice «coppetta, così come la definisce Aurelio De Laurentiis. Il pensiero di Walter Mazzarri, dunque, dovrà soffermarsi sui numeri della difesa che nelle ultime 5 partite ha subito 11 gol (media di oltre 2 reti a gara). Tanti, se si considera che lo stesso reparto è rimasto imbattuto in altrettante gare, dal 29 gennaio (Genoa) fino al 4marzo, gol di Zaccardo a Parma. Da quella domenica l’involuzione è stata una costante nel rendimento di Campagnaro, Cannavaro e Aronica, i tre che l’allenatore considera titolari inamovibili. Degli 11 gol subiti nelle ultime 5 gare, ben 7 sono arrivati da colpi di testa, il che evidenzia ancora di più la scarsa condizione fisica dei tre difensori provati dalle fatiche di campionato, Champions League e Coppa Italia. La crisi, dicevamo, è certificata dalla cifre: 32 gol subiti a 9 giornate dalla fine (lo scorso anno, in totale, furono 39), quinta difesa del campionato (lo scorso anno fu la seconda).
Calo De Sanctis - Non gli era mai capitato un periodo del genere da quando difende la porta del Napoli. Eppure nell’ultimo mese il rendimento di Morgan De Sanctis è stato davvero al di sotto del suo standard abituale. Alcune indecisioni e qualche incertezza del portiere, hanno contribuito all’eliminazione dalla Champions League. Senza le sue prodezze, tuttavia, i limiti della difesa sono venuti fuori in tutta la loro interezza.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©