Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE LA GAZZETTA

De Sanctis, stasera 100 partite in maglia azzurra


De Sanctis, stasera 100 partite in maglia azzurra
26/02/2012, 09:02

Scusate il ritardo. Morgan De Sanctis festeggerà contro l’Inter le 100 partite in campionato con il Napoli. Lo farà dopo aver saltato la gara di Firenze, nella quale ha lasciato la vetrina al vice Rosati. Dopo 99 apparizioni consecutive, dunque, si è concesso un po’ di riposo. Poi, però, è tornato al suo posto martedì scorso per la magica notte di Champions.

Ricordi nerazzurri L’Inter non evoca bei ricordi al portiere abruzzese. Dopo la sconfitta di due anni fa a San Siro per 3-1, con Donadoni in panchina, il presidente De Laurentiis rimproverò l’allora d.g. Pier Paolo Marino per averlo portato a Napoli. Lo fece a voce alta negli spogliatoi, ma De Sanctis non si scompose. Da quel giorno, probabilmente, è cominciata la sua rinascita. Adesso, il portiere ha riconquistato la Nazionale e si appresta a far parte del gruppo di Prandelli al prossimo Europeo. Oggi, con ogni probabilità, arriverà per lui la convocazione per l’amichevole con gli Usa mentre domani riceverà a Roma il premio «Sport è vita» intitolato al compianto Andrea Fortunato.

Imbattibilità Prima, però, spera di prolungare l’imbattibilità della difesa del Napoli in campionato che dura da 380’. Nelle ultime quattro partite, infatti, la porta azzurra è rimasta inviolata. L’ultimo ad aver fatto gol al Napoli è stato il genoano Palacio e stasera ci sarà da fare attenzione ad un altro argentino con il vizio del gol, Diego Milito. Il Principe dovrà misurarsi con un Cannavaro desideroso di riscattare lo sfortunato errore commesso con il Chelsea. Stretti attorno al capitano azzurro ci saranno sia Campagnaro sia Aronica. Quest’ultimo dopo aver fermato Ibra a San Siro (ed avergli negato la sfida scudetto) si è ripetuto con Drogba. Addirittura, il suo salvataggio sull’ivoriano lanciato a rete è stato votato come la giocata più bella dello scorso turno di Champions.

FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©