Sport / Basket

Commenta Stampa

Docenti e dirigenti sportivi insieme per parlare di giovani

Devianza giovanile: lo sport come cura. Incontro nel Centro Polifunzionale di Soccavo, casa della Julie News Megaride Napoli Basket


.

Devianza giovanile: lo sport come cura. Incontro nel Centro Polifunzionale di Soccavo, casa della Julie News Megaride Napoli Basket
26/05/2012, 14:05

I problemi legati all’adolescenza e lo sport come cura per superarli. Si è parlato di questo durante la giornata di studio dal titolo “Esclusione sociale, emarginazione e devianza giovanile: la via dello sport”. I lavori si sono svolti all’interno del Centro Polifunzionale di Soccavo, da poco diventato punto di riferimento anche della squadra di basket Julie News Megaride Napoli. Durante il convegno sono stati anche presentati i risultati del progetto “Vivi Basket”, nato nel 2005 con l’obiettivo di creare una rete sul territorio per lo sviluppo della pallacanestro nelle scuole, nei centri di addestramento mini basket e nelle società agonistiche. Che in questi anni ha conseguito risultati di assoluta eccellenza con una presenza costante alle finali regionali, 12 finali interregionali, 3 finali nazionali ed 8 giocatori convocati in nazionale. Nel giugno 2010, inoltre, nasce il Consorzio Basket Napoli con l’obiettivo di creare un’associazione per lo sviluppo del Basket a partire dall’area Flegrea che diventi riferimento per la provincia di Napoli e tutta la regione Campania. “Il nostro obiettivo – ha spiegato il direttore tecnico del progetto Vivi Basket Napoli, Roberto di Lorenzo – è lo sviluppo integrato delle capacità mentali, fisiche e tecniche dei giovani che fanno parte del Consorzio. I nostri ragazzi sono espressione di eccellenza nello sport e nello studio. Su 150 ragazzi del settore agonistico, il 30% ha una media scolastica superiore al 7,5. Solo il 15% chiude l’anno con debiti formativi ed il 2% non lo supera”.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©

Correlati