Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

D.g. Bologna: "Ramirez? Servono almeno 20 milioni"


D.g. Bologna: 'Ramirez? Servono almeno 20 milioni'
28/06/2012, 19:06

NAPOLI - Ramirez al Napoli? «Servono 20 milioni». Il direttore generale del Bologna, Roberto Zanzi, ha fatto il punto sul mercato del club emiliano a Radio Kiss Kiss Napoli parlando anche delle trattative tutt'ora in corso con il Napoli. «Per Gaston ci sono due trattative aperte che però non rispecchiano nè le nostre aspettative, nè le sue. Se si riuscirà in estate ad arrivare ad un obiettivo che renderà felice sia lui che noi, sicuramente lo prenderemo in considerazione, altrimenti andremo avanti insieme», ha detto Zanzi ha proposito di Ramirez, uno dei nomi più caldi della rosa del Bologna. «Il Napoli? In Italia dico che non c'è un solo club che abbia fatto sondaggi concreti per Ramirez o che abbia approcciato una trattativa o un dialogo sul giocatore. Quanto deve spendere chi vuole Ramirez? Il prezzo lo fa il mercato. Le nostre aspettative sono alte perchè riteniamo che chi lo prenderà potrà ammortizzare tranquillamente un investimento che inizialmente sembra oneroso. Abbiamo ipotizzato una cifra e per adesso nessuno è arrivato a pareggiarla. 20 milioni di euro? Sì, per prendere Gaston Ramirez può essere una base di trattativa».

CASO MUDINGAYI - Diverso il discorso che riguarda Mudingayi: «Difficile dare delle conferme con 60 giorni di mercato davanti. Vogliamo tenere Diamanti, valuteremo gli estimatori di Ramirez nonostante il contratto sia ancora lungo, Mudingayi ci è stato chiesto ma in questo momento la sua posizione è frenata da indagini scrupolose e certosine della Procura, che deve chiarire alcuni aspetti, dopodichè potrebbe diventare oggetto di una trattativa. So che De Laurentiis ha contattato il mio presidente per uno scambio di opinioni sul tema, ma bisogna ancora attendere un periodo perchè Gabi ad oggi non può essere oggetto di valutazione».

DIAMANTI, GIOIELLO DEL BOLOGNA - Zanzi parla per ultimo del suo gioiello, Diamanti: «Ce lo coccoliamo noi così come se lo coccola l'Italia intera nella speranza che possa regalarci qualche altra soddisfazione in questi giorni. I sacrifici di Alessandro, l'impegno che ci ha sempre messo, il crescendo nel finale di stagione lo hanno aiutato ad arrivare in Nazionale. Poi, mi ha sorpreso la capacità con cui si è integrato in una competizione complessa come l'Europeo. Non è facile inserirsi come ha fatto lui e per questo gli va dato grande merito. Il suo futuro? L'obiettivo era quello di confermarlo a Bologna perchè il nostro allenatore ci ha lavorato tanto ed ha un progetto tecnico che lo include. L'obiettivo è di trattenerlo qui a Bologna, ma è evidente che fa piacere la grande considerazione che i club nutrono nei suoi confronti».
 

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©