Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Dg Cagliari: "Ci saranno poche cessioni,su Astori..."


Dg Cagliari: 'Ci saranno poche cessioni,su Astori...'
10/06/2013, 15:19

A Radio Crc è intervenuto Francesco Marroccu, direttore generale del Cagliari: “Astori al Napoli? I rapporti tra Napoli e Cagliari così come quelli tra Cellino e De Laurentiis sono solidi, nonostante qualche battuta. Cellino non sceglie i giocatori per poi rivenderli e ad un certo punto scatta un amore tale che ogni trattativa è difficile e tormentata. Credo che nonostante esista un gran parlare sui nostri calciatori, difficilmente questi partiranno e, se davvero il Cagliari tornerà a giocare nel suo stadio, difficilmente Cellino indebolirà l’organico. L’indirizzo del presidente è molto chiaro: acquista giocatore per tenerli tutta la carriera se possibile. Ci aspetterà un mercato fatto di poche cessioni. Ho letto di una possibile richiesta di cessione di Astori. Cellino ascolta molto i calciatori e se questa indiscrezione si dovesse concretizzare, il presidente e il calciatore avranno un confronto ed è chiaro che di fronte alla richiesta di essere ceduto, le cose cambierebbero. Con Bigon ho un ottimo rapporto anche perché reputo il diesse azzurro uno tra i migliori professionisti. A gennaio il Napoli ci chiese dei calciatori ma noi eravamo in corsa salvezza e quindi la trattativa non iniziò neanche. Cellino ha un colpo importante in canna e da qui a giugno verrà ufficializzato. Arriverà un calciatore giovane ma molto bravo tecnicamente, non posso dire di più. Questione stadio? Abbiamo una scadenza, il 20 giugno, per l’iscrizione della squadra. Siamo fiduciosi però tempi sono stretti e la seconda speranza è quella di poter iniziare il campionato in uno stadio sardo. Non avere lo stadio sull’isola potrebbe condizionare non poco il mercato del Cagliari. Dover disputare un campionato in penisola è dannoso anche dal punto di vista economico del club”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©